Gazzetta: «Rigore non concesso a Mertens, mancato utilizzo del Var»

La tendenza a non utilizzare il Var si è percepita anche a Cagliari, nel caso Mertens. Un peccato, per la la credibilità del mezzo.

Gazzetta: «Rigore non concesso a Mertens, mancato utilizzo del Var»

L’articolo della Gazzetta

Ne abbiamo parlato ieri sera, ma vogliamo ampliare la visione delle cose. Anche la Gazzetta dello Sport conferma la nostra lettura, quindi giudica male la prestazione della squadra di Giacomelli a Cagliari. Per squadra, intendiamo Var compreso. Sì, perché il “problema” sul rigore non fischiato a Mertens, sullo 0-0, è proprio questo. Non è una questione di risultato, l’episodio non è stato decisivo, ma di utilizzo del Var. Anzi, di rapporto tra arbitri e Var.

Scrive la Gazzetta: «Sullo 0-0, Mertens cade in area, riesce comunque a tirare (a lato) e protesta. Ha ragione, è rigore perché Likogyannis lo trattiene. Non per Giacomelli e nemmeno Doveri interviene col Var: l’unica ragione è che non l’abbia ritenuto chiaro errore».

Ovviamente, il discorso verte sulla possibilità di verificare la casistica di “grave errore” da parte dell’arbitro. Il fatto che Giacomelli non abbia neanche rivisto l’episodio conferma la tendenza a non utilizzare il Var, che abbiamo registrato in occasione delle ultime partite. E che, in qualche modo, dà ragione a Ceferin (presidente Uefa) sulla chiarezza ancora mancante rispetto all’utilizzo dello strumento tecnologico. Un peccato, davvero. Anche e soprattutto in casi come questo, in cui il risultato non è stato influenzato ed è compromessa la credibilità del mezzo.

ilnapolista © riproduzione riservata