Progressione e tiraggiro di Kalidou. Mo pozzo pure muri

La cronaca del tifoso di Napoli-Spal. Una partita forse un poco sottogamba, sotto ritmo, sicuramente sotto la pioggia!

Progressione e tiraggiro di Kalidou. Mo pozzo pure muri

Una programmazione spettacolare per queso week end calcicstico

Questa giornata di campionato prevede un enorme numero di partitissime. C’era Genoa Inter che, essendo una delle più importanti, richiedeva una programmazione speciale e infatti l’hanno trasmessa di sabato sera. Poi c’è la partita mozzafiato fondamentale per la classifica: Milan Samp. E infatti è programmata per domenica sera. Addirittura c’è Lazio Verona che è talmente importante da essere programmata da sola di Lunedi sera nonostante gli impegni di coppa dei laziali. E non fa nulla se il derby di Torino, in questo modo, viene relegato all’ora di pranzo della domenica nonostante nessuna squadra abbia impegni la prossima settimana. Quella non è mica una partita di cartello. Andava bene alle 12.30, stranamente un attimo prima della nostra alle 15.00. E in più, giusto per smentire tutti quelli che continuano a dire che “Mazzarri questa non l’avrebbe persa”, il nostro Walterone appara zero punti in casa contro la corazzata con le sbarre disegnate sul cuore. Ma queste considerazioni non ci devono riguardare. Tanto lo sappiamo che le dobbiamo vincere tutte. E, mi raccomando, non come le enne finali di mazzarriana memoria, queste le dobbiamo vincere veramente.

Minuto 0’ –           Maglia azzurra e formazione ideale. Bene così. Riprendiamoci il nostro posto.

Minuto 1’ –           Ottimamente. Partiamo di tiraggiro. Speriamo sia un buon segno.

Minuto 4’ –           E due. Con la deviazione stavolta. Ma che ha fatto chillu palo? S’è spustato? Lore’ riprova che alla terza magari esce bene.

Allan ormai è il nostro brasiliano originale.

Minuto 6’ –           Mamma mia bella, mamma mia bella, mamma mia bella! Questi non sbagliano un passaggio! Si trovano senza nemmeno cercarsi. Hanno recuperato la palla e l’hanno fatta sparire. Quelli l’hanno vista direttamente in porta. E Allan ormai è il nostro brasiliano originale. Quanto è diventato forte chillu bello guaglione!

Minuto 10’ –        Oh ma questo è il Meret che ci stavamo comprando? E vedi la come gliela ha levata a Calleti. José aveva sparato quella cagliosa al volo. Ma non è che a Giugno vuole venire a darci una mano?

Minuto 12’ –        No vabbè. Progressione e tiraggiro di Kalidou. Mo pozzo pure muri’. Ho visto tutto quello che c’era da vedere.

Minuto 18’ –        Io veramente vorrei farlo capire ai tifosi delle altre squadre il godimento che si prova a vedere giocare ‘sti ragazzi qua.

Minuto 23’ –        Ormai questi quando vedono Allan è come se vedessero i cavalieri dell’apocalisse. Si sono menati in tredici a chiuderlo su questa incursione.

Minuto 26’ –        Comunque ‘stu Meret mi piace assai. Nell’area piccola sono tutte sue. Certo, se oggi gli scappasse quacche strunzata, noi non è che ci prenderemmo collera.

Minuto 33’ –        Ci stiamo un pochetto allargando. Non facciamo che giochiamo con questa sufficienza che va a finire che ci castigano bell’e bbuono.

Dopo Giaccherini, Inglese, Pavoletti e Pandev vediamo di nun fa’ signa’ pure a Grassi

Minuto 37’ –        Va bene gestirla però non perdiamo la concentrazione. Vi ricordo che ha segnato Giaccherini, ha segnato Inglese, ha segnato Pavoletti, ha segnato Pandev, vediamo di nun fa’ signa’ pure a Grassi.

Minuto 41’ –        Kurtic senza che ti incazzi e dici che non l’hai toccato. Manca poco gli si stacca il malleolo a José. Statte zitto ca fai cchiù bella figura.

Minuto 43’ –        Lo vedi? Lo vedi che così li facciamo tirare? Jammo bell’ ja’, giochiamola bene.

Minuto 44’ –        Mannaggia Meret. Stu guaglione ‘overo ‘o ttene.

Minuto 47’ –        Ci vogliono due Insigne uno sull’altro per apparare l’altezza si Salamon. E pure, questo sta talmente spaventato che mette in calcio d’angolo a prescindere.

Minuto 52’ –        ‘Sto fatto che questi si difendono in dodici come se stessero vincendo tutto sommato putesse essere ‘na cosa bbona.

Minuto 55’ –        José quella palla si mette bassa e tesa in mezzo all’area piccola. Come ha fatto Bernardeschi. Si lo so che lui aveva fatto fallo, che ha avuto culo nel rimpallo e pure secondo me quello era un tiro venuto male, però ha funzionato.

Minuto 58’ –        Niente, ‘sto ragazzo le piglia tutte, pure quelle del munaciello. Io ‘a pensata ‘a facesse veramente.

Nell’era del VAR non si può mai stare tranquilli

Minuto 62’ –        Allan pure uomo assist dopo aver recuperato il pallone a centrocampo. E Marek la butta dentro subito prima di uscire. E fa novantanove in serie A. Anzi no. E intanto il fuorigioco ci sta. Però come gli hanno levato il gol l’avessero luva’ pure l’ammonizione, o no? Mo però andiamoli a scamazzare dieci minuti per piacere.

Minuto 68’ –        Ma scusate il fallo Mario Rui non l’aveva subito?

Minuto 72’ –        Guagliu’, mai per comando, me lo fate il secondo per piacere? Giusto per farmi stare tranquillo fino alla fine.

Minuto 74’ –        Raulo Albiol ci leva tutti gli eventuali dubbi sul fatto che lui sia un difensore e che i palloni li sa levare dalla porta e non metterceli.

Minuto 78’ –        Dries l’avevo vista dentro, porco cane. Nonostante in barriera ci fosse pure il massaggiatore.

Minuto 80’ –        Floccari senza che fai, noi ce lo ricordiamo che non sei voluto venire qua. Ce lo ricordiamo bene perché fortune così non ci capitano tutti i giorni.

Minuto 84’ –        Io capisco la pioggia, capisco la stanchezza, capisco la frustrazione ma provare a rompere le gambe all’avversario non è mai bello. Soprattutto se gli avversari siamo noi.

Minuto 87’ –        Anvedi Pietruzzo come se ne va in mezzo a quattro! Per fermarlo l’hanno dovuto abbattere!

Minuto 93’ –        Non so se mi fa più incazzare Floccari che prova ad accoppiarsi con Mario Rui o Rog che tira in cielo con due compagni liberi al centro

Forse un poco sottogamba, sotto ritmo, sotto la pioggia!

Minuto 95’ –        E non voleva fischiare mai questo qua. Una partita così così, forse presa un poco sottogamba, sotto ritmo, sotto la pioggia. Ma pure questa l’abbiamo vinta. E vincere è l’unica cosa che conta. Oddio, noi lo sappiamo che non è così ma visto che Allegri durante gli allenamenti dice di “fare il Napoli” se ogni tanto pure noi spariamo qualche strunzata juventina nessuno si offenderà. E pure per questa settimana restiamo in testa.

#forzanapolisempre

 

ilnapolista © riproduzione riservata