Pecchia: «Ripetiamo la prestazione di Verona-Juventus, Napoli primo per merito»

Fabio Pecchia in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Verona: «Dobbiamo affrontare il Napoli con grinta e determinazione, non penso all’addio di Caceres».

Pecchia: «Ripetiamo la prestazione di Verona-Juventus, Napoli primo per merito»

In conferenza stampa

Fabio Pecchia presenta Napoli-Verona in conferenza stampa: «Dobbiamo giocare come nell’ultima partita contro la Juventus, è l’unico modo per rimanere in partita 90 minuti. Ci crediamo, ma abbiamo anche bisogno che alcune situazioni girino dalla nostra parte. Il Napoli è primo per merito, noi dobbiamo affrontarlo con grinta e determinazione, a prescindere da obiettivi diversi e potenzialità differenti. Giochiamo per fare punti, poi a volte possiamo riuscirci ed altre no».

Il ritorno a Napoli: «Un’emozione particolare, mi è già capitato di giocare al San Paolo da avversario. Ma tutto si esaurisce velocemente. Anzi, per me rappresenta uno stimolo in più».

Mercato e Caceres: «Le idee del club e gli obiettivi sono chiari. A volte abbiamo vissuto in emergenza, siamo un po’ corti e non parlo di qualità. Non ho pensato al fatto che domani potrebbe essere l’ultima di Martin con noi, sono convinto che farà una grande prestazione. È cresciuto tanto, con noi, ha mostrato la sua professionalità dopo una stagione difficile».

Cosa è rimasto di Pecchia e Benitez al Napoli: «Di certo c’è una mentalità visibile, che conduce a un certo modo di giocare a calcio, di proporsi. Questo parte da lontano. Ci sono calciatori che giocano insieme da diverso tempo, poi va aggiunto il lavoro di Sarri che è sotto gli occhi di tutti. Jorginho, per esempio, è stata una scelta mia e di Rafa, arrivò a metà stagione. C’erano dubbi intorno a lui, ma fece bene. Ha un’intelligenza calcistica superiore. Il confronto con Verratti? Parliamo di due calciatori forti. La differenza è che Verratti gioca al PSG, ha vinto molti trofei e quando vinci hai una visibilità diversa»

 

ilnapolista © riproduzione riservata