Napoli-Bologna 3-1, la rimonta dopo la paura: doppio Mertens, Juve ricacciata

Vittoria importantissima del Napoli dopo il successo della Juventus, il vantaggio immediato del Bologna annullato da un autogol di Mbaye e da una doppietta di Mertens.

Napoli-Bologna 3-1, la rimonta dopo la paura: doppio Mertens, Juve ricacciata

Napoli-Bologna 3-1, vantaggio rossoblu di Palacio e poi rimonta firmata da Mbaye (autogol) e da Mertens (doppietta).

Primo tempo

Probabilmente, i primi cinque minuti sono i più intensi della storia del calcio. Il vantaggio del Bologna dopo 22 secondi, l’infortunio dell’uomo più atteso (Verdi, problema muscolare), poi il pareggio firmato da Mario Rui e Mbaye. Una partita normale potrebbe anche finire così, in realtà ci sono altri 85′ di gioco. Per i primi 40′, è il Bologna a interpretare meglio il suo ruolo: riparte benissimo, Palacio fa amattire i centrali, ogni pallone in avanti dà la sensazione di essere pericolosa. Koulibaly devia con la mano un tiro di Palacio, l’arbitro opta per l’involontarietà. Poi è bravissimo Reina, ancora su Palacio, dopo una pessima lettura della profondità. Il vantaggio arriva grazie a un suicidio di Masina, che si fa superare da Callejon e poi tenta di afferrarlo con entrambe le braccia. Lo spagnolo sente il contatto, va a terra, Mazzoleni fischia e Mertens segna. Il primo tempo si esaurisce così, non è il miglior Napoli. Anzi.

La ripresa

La squadra di Sarri, però, cresce nella ripresa. L’inizio schock, stavolta, non ha conseguenze. Poi è gestione, fino a una perla di Mertens. Splendido il tiro a giro del belga, servito in profondità da Insigne. La partita, in pratica, finisce qui. Solo nel finale, occasione per il Bologna con Reina attento su una conclusione ravvicinata. Finisce così, Napoli ancora primo. La Juve torna a -1. Non sembra aver intenzione di smettere, ma oggi non tutto è andato davvero bene. Ci sarà da lavorare.

ilnapolista © riproduzione riservata