Gazzetta: Inglese, altro che Napoli. Il Chievo vorrebbe trattenerlo fino a giugno

Possibile telenovela di mercato: il Chievo è in difficoltà per risultati e organico, e vorrebbe posporre (come da contratto) il passaggio di Inglese alla prossima estate.

Gazzetta: Inglese, altro che Napoli. Il Chievo vorrebbe trattenerlo fino a giugno

Una possibile telenovela di mercato

Roberto Inglese primo rinforzo del Napoli per gennaio. Sembrava una cosa scritta, anzi già fatta e assolutamente certa. Invece niente, o comunque è ancora tutto da vedere. Scrive così, la Gazzetta dello Sport in edicola oggi. Secondo quanto riportato dalla rosea, il Chievo è «deciso a trattenerlo perché ha bisogno dei suoi gol per raggiungere al più presto la salvezza».

Secondo il contratto stipulato tra i due club, l’ex attaccante del Carpi è di proprietà del Napoli ma è in prestito ai gialloblu fino a giugno. In pratica, non c’è nessun obbligo scritto di trasferimento già a gennaio. Considerando il momento difficile in casa-Chievo, è probabile che la dirigenza veronese voglia esercitare questo diritto di “anti-riscatto”. In modo da cautelarsi con un attaccante potenzialmente decisivo per la corsa-salvezza, e bypassare anche le difficoltà d’organico (in questo momento Meggiorini è fuori per infortunio).

Una possibilità di confermare il passaggio di Inglese al Napoli potrebbe venire dalla combinazione tra risultati e mercato. Scrive così, la Gazzetta: «Se poi il Chievo dovesse risollevarsi nelle prossime partite (e magari il Napoli lo aiuterà a trovare un sostituto in attacco), il club veneto potrebbe ammorbidirsi. Il Napoli è in posizione d’attesa anche se l’intenzione è quella di forzare la mano. Sarri aspetta l’attaccante per metà gennaio, così come proposto dal Chievo in un primo momento. Non avendo alcuna certezza sul recupero di Milik per l’inizio di febbraio, Sarri vuole Inglese subito. Dopo la pausa del campionato, inizierà la fase di avvicinamento all’Europa League e non ci sarà solo il campionato a creare tensione nell’ambiente. Per questo il tecnico vuole avere a disposizione un organico più competitivo, anche perché sarebbe assurdo pensare di andare avanti con il solo Mertens fino a fine stagione».

ilnapolista © riproduzione riservata