Cori razzisti a Koulibaly: curva chiusa all’Atalanta (ma tra un anno)

Il provvedimento del giudice sportivo (un turno di stop) conferma quanto sia blanda la lotta al razzismo in Italia

Cori razzisti a Koulibaly: curva chiusa all’Atalanta (ma tra un anno)

Non esiste lotta culturale al razzismo

Ecco la decisione del giudice sportivo dopo i cori razzisti di domenica scorsa nei confronti di Koulibaly durante Atalanta-Napoli: “curva Nord Pisani” chiusa per un turno ma squalifica sospesa per un anno. A meno che nel frattempo l’episodio razzista non si ripeta. Ovviamente è una conseguenza dell’annacquamento delle norme antirazzismo, non sorprendiamoci poi quando siamo davanti a episodi eclatanti come quello delle figurine di Anna Frank con la maglietta della Roma. Purtroppo in Italia non esiste lotta culturale al razzismo

Nel referto è scritto che a fischiare sono stati in quattromila. A onor del vero non sappiamo come abbiano fatto a quantificare i responsabili, di certo è che i cori e i buu sono stati inequivocabili e ascoltati da tutti e tre i collaboratori della Procura federale.

ilnapolista © riproduzione riservata