Salvini a Castel Volturno, lasciamo il Napoli fuori dalla campagna elettorale

Perché è decisamente sconveniente che i calciatori del Napoli si facciamo ritrarre con un politico, con Matteo Salvini, alla vigilia di un match con la Juventus.

Salvini a Castel Volturno, lasciamo il Napoli fuori dalla campagna elettorale

Comunicazione

Vi prego. Bisogna aiutare la comunicazione del Napoli. Forse qualcuno che consiglia la società già c’è, o almeno lo spero. Forse rimane inascoltato e allora sarebbe grave. Ma io mi chiedo: come si fa a poche ore dalla partita con la Juve, per molti di noi – per la stragrande maggioranza dei tifosi, credo – la madre di tutte le partite in campionato permettere che un esponente politico entri nel ritiro della squadra, non faccio distinzioni tra destra e sinistra, e sia accolto dal figlio del presidente – con un sorriso stampato in faccia –, da due dei più noti calciatori e che poi le foto siano veicolate attraverso i social.

Come è possibile che in piena campagna elettorale, una delle più violente e “sporche” che rischiamo di ricordare, si permetta ad un noto politico di entrare a gamba tesa nel cuore di noi tifosi partenopei, di farsi vedere mentre si scatta seflie oppure dialoga con i ragazzi sui divanetti.

Una cosa è incontrare qualcuno per strada e farsi una foto – anche in questo caso sarei restio a pubblicare se fossi un politico – altra è andare nel ritiro quando mancano meno di 24 ore al match con i bianconeri.

Gli errori del Napoli

Matteo Salvini – ora lo citiamo – da ieri sera, appena uscite le foto, giustamente è stato preso di mira da migliaia di tifosi partenopei, che lo accusano di sfruttare elettoralmente la prima in classifica. E anche Edo De Laurentiis è stato bersagliato da critiche pesantissime.

Poi c’è l’errore, anche questo molto grave, di una società che sembra bipolare: sulle sponsorizzazioni e i diritti di immagine ai calciatori applica logiche di chiusura, e poi permette che i ragazzi vengano usati e sfruttati per la propaganda politica.

Faccio un appello al Napoli e alla politica tutta: togliete le mani dai partenopei, lasciate fuori la squadra dalla contesa elettorale, soprattutto se non siete chiaramente di fede azzurra. Infine a te presidente: se hai autorizzato tutto questo non capisco quali siano i motivi – che mi auguro siano chiariti -, se non sapevi niente allora ti sei fatto fare fesso da un leghista.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. mr. Catenaccio 2 Dicembre 2017, 20:24

    queste foto mi hanno fatto molto più male della partita, e perfino del gol del sudamericano -a quello c’ho fatto l’abitudine ormai- spero solo che il sud non si faccia travolgere dalla marea fascista. in fondo Salvini ci ha appena sdoganati spostando, bontà sua, il confine del razzismo più a sud. e poi abbiamo una squadra piena di africani.

  2. Alfonso De Vito 1 Dicembre 2017, 23:28

    In generale è così. Aggiungerei che non è certo un politico qualunque ma un simbolo internazionale del principale partito xenofobo italiano e simbolo molto popolare di quel razzismo antimeridionale su cui si è costruita la Lega negli anni ’90 prima di scegliere nei rifugiati il target dell’odio su cui fa scommessa elettorale. In questo paese senza memoria, Salvini come “leader nazionale” ha bisogno oggi di un’operazione d’immagine proprio su Napoli, che è una città simbolo per eccellenza del disprezzo leghista. Ed è davvero triste che a contribuirvi sia la faccia di Insigne, un campione del Napoli apostrofato senza mezzi termini come “scimmia” dai fans di Salvini in vari stadi del nord del paese…

  3. È un banale equivoco. Qualcuno avrà detto a Edo: per sfondare sui social, fatevi un selfie con uno youtuber, un influencer, una fashion blogger. Ma invece di Chiara Ferragni, si son ritrovati col fascio-blogger.

  4. Questa foto è tanto vomitevole quanto stupida. Fortunatamente stamane ho finalmente capito che ‘sta storia dell’avanguardia culturale in realtà è una presa per il cul… perché avanguardia culturale + Salvini + Napoli Juve: non si può!

  5. Dire che hanno toppato è poco

  6. Evidentemente il sig. Pane non è mai stato in un ritiro. Sono numerose le persone che riescono ad accedere, tramite amicizia/conoscenze/interessi al ritiro di una squadra di calcio, spesso quando è in trasferta, sempre quando si gioca in casa.Io ci vedo solita sindrome da accerchiamento, che vede ombre di una parte politica avversa. È una foto. Oggi la politica ha molto meno peso di quanto ancora si creda. È una foto. Null’altro. Poi che i Dela possano incontrare chi vogliono, credo sia ancora lecito. Strapparsi le vesti per delle supposizioni e adombrando chissà che cosa è lunare.

    • memoria corta..non è la foto che urtica ma gli insulti che nel passato questo ragazzotto non ha risparmiato a questa terra..a quando quella con borghezio?

      • se per gli insulti, diretti o indiretti, che uno riceve nella vita alla fine non dovrebbe parlare più con nessuno.

    • Sono stato diverse volte nel ritiro a Castel Volturno. Nessuna sindrome di accerchiamento, ci mancherebbe. Il mio voleva essere uno spunto di riflessione sulla opportunità o meno.

      • E se è stato in ritiro diverse volte saprà che sembra un porto di mare. Poi il Napoli come al solito un piede dentro la rivoluzione ed un piede fuori

  7. antonio consiglio 1 Dicembre 2017, 10:10

    caspita!
    mai lette tante aspre critiche al napoli ( società ) su questo blog che in genere tende sempre a minimizzare anche quando cose da ( ri) dire ce ne sarebbero state .
    all’improvviso , grazie alle foto con salvini, vi siete accorti che la ssc Napoli, soprattutto a livello di comunicazione, è gestita con pressapochismo e superficialità oserei dire dilettanteschi?
    meglio tardi che mai.
    ovviamente , da ora in poi, mi aspetto altrettanta severità anche questioni più prettamente attinenti alla gestione societaria non sempre impeccabile ed efficiente

    • Raffaele Sannino 1 Dicembre 2017, 19:55

      Caro Antonio ,ci vorrebbe un grande manager come te per gestire la Sscn in modo impeccabile ed efficiente.

  8. Uno schifo vedere Insigne e Callejion sorridere vicino a un gran razzista politico che viene al Sud solo per interessi suoi. NAPOLI ci facciamo male da soli dovevi s… in f….. ed allontanarlo sapendo che sgradevole persona è questo salvini lega nord razzista è una mancanza di rispetto per un ITALIOTA sempre più divisa. E’, venuto a prendersi la ribalta politica sfruttando la squadra colui che nemico del Sud e di Napoli. Ma comm se fa!!!!!!!!!!! Napoli società impara!!!

  9. Ma Salvini non era quello della festa della sua lega che cantava e saltava “senti che puzza scappano anche i cani…..”,quello che alla Mostra D’Oltremare fu assediato dai napoletani e sta sempre qua! che faccia di bronzo umini senza dignità.

  10. Luigi Ricciardi 1 Dicembre 2017, 9:29

    E quando uno e’ avanguardia culturale giustamente sceglie Salvini…

  11. Societa’ inesistente, rappresentata da uno sciocco .
    Per fortuna che c’è Sarri.

  12. Ciro Polpetta 1 Dicembre 2017, 9:11

    Edo al posto di Lotti. Ed è fatta!

Comments are closed.