Nella frasi su Higuain si è rivisto il vecchio Sarri (quello che non ci piace)

Non ricordiamo un simile precedente nella storia del calcio. Due stagioni dopo, Sarri continua a rimpiangere Gonzalo con frasi decisamente poco carine

Nella frasi su Higuain si è rivisto il vecchio Sarri (quello che non ci piace)
Sarri e Higuain in una foto di Matteo Ciambelli

Nessun allenatore ha tanta nostalgia per un calciatore

Il post-partita, almeno quello televisivo, è stato peggiore della partita. Il Napoli ha perso contro la Juventus. Ha giocato male. Sono tornati i vecchi limiti mentali, e non solo. Ma ci sta. Prima sconfitta in campionato, contro una signora squadra. Quello che non ci può stare è il comportamento post-partita di Sarri, soprattutto in tv. Prendiamo atto dell’eterno amore di quest’allenatore per Higuain, anche se si tratta di un caso unico nel mondo del calcio. Non ricordiamo altri allenatori continuare a parlare anche dopo due anni di un giocatore ceduto. Non ci risulta che Ferguson abbia sofferto tanto dopo la cessione di Cristiano Ronaldo al Real Madrid.

Abbiamo perso anche con Higuain

Sarri, e qui va anche elogiato per il suo coraggio e la sue schiettezza – ha criticato anche i tifosi del Napoli: «Sono in disaccordo con loro su Higuain, è un calciatore che ha fatto molto per il Napoli». E fin qui ci può stare. Ci può stare decisamente meno la frase: «Se fosse stato ancora qui, sarebbe stato 1-0 per noi». Almeno per due motivi: innanzitutto perché è un falso storico. Abbiamo perso contro la Juve anche quando noi avevamo Higuain e loro Zaza. E poi perché un centravanti ce lo abbiamo, lo ha inventato Sarri e ha segnato caterve di gol. Ovviamente si chiama Mertens. Quella di Sarri è stata una dichiarazione decisamente poco felice». Magari figlia del post-partita, figlia di questa predilezione che a noi pare eufemisticamente eccessiva. Di certo, non le frasi di un allenatore sempre pronto a difendere i suoi.

Si torna alla solita polemica

Sono dichiarazioni che ancora una volta riaprono la polemica con la società per una cessione che è stata metabolizzata più dai tifosi che dall’allenatore. Anche la frase «Loro hanno 90 milioni in meno, ma tre punti in più» suona come autoassolutoria. Non si può, due stagioni dopo, ancora stare a piangere Higuain. È completamente fuori dal mondo. Non riusciamo a trovare nessun altro allenatore in Serie A con un comportamento simile. Eppure non è che l’unico a essere ceduto in Serie A è stato Higuain.

Peccato. Perché una partita si può perdere, anche contro la Juventus. Senza ovviamente dire che si ha avuto più dominio territoriale rispetto alla partita col Benevento. Ma il post-partita mostra che ben poco è cambiato. Se la reazione è la stessa di quindici mesi fa, dopo aver creato un centravanti da trenta gol a campionato, allora i dubbi aumentano. Non vorremmo che alla prima battuta d’arresto il Napoli tornasse alla solita polemicuccia tra allenatore e società. Non è così che si costruisce qualcosa di duraturo.

ilnapolista © riproduzione riservata
  • Il Boemo

    Per Sarri è tutto normale che Higuain viene qui a casa nostra a fare gestacci invece “non è d’accordo con i tifosi” che lo fischiano. Ma vai alla juve…

    • confy1926 fnsempre

      ecco mo la colpa è di Sarri se quello è andato via.

      • Il Boemo

        La colpa è di Higuain e basta

    • alfonso

      Se sei centravanti della squadra ospite e tutto lo stadio inneggia alle abitudini sessuali di tua madre, e tu gli segni un gol decisivo, che fai, uno sfizietto non te lo levi? Un gesto per dire: non vi sento, che non parlate più? Higuain è un bamboccione viziato ed era tale anche quando segnava 36 gol nel Napoli. I Napoletani non lo avevano capito allora e continuano a non capirlo adesso, che lo fischiano e lo rimpiangono.

      • Il Boemo

        Non lo avranno capito loro, a me è sempre stato sul cavolo e lo avrei venduto dopo che ci ha fatto perdere una semifinale già vinta in Ucraina. I giocatori subiscono di peggio durante la partita tipo i portieri allo juventus stadium, ma anche altrove che subiscono ripetutamente il “merda” a ogni rinvio, ma non mi pare vadano verso le tribune a cercare o indicare Agnelli…

        • cave canem

          Già, i nostri hanno la memoria corta. Cori offensivi dappertutto, non solo sugli spalti ma anche dei calciatori ospiti negli spogliatoi del San Paolo.
          Li ho sentiti solo io quei beceri strisciati che festeggiavano facendo il verso al dialetto napoletano?

      • cave canem

        Per me è solo un tamarro arricchito, antipatico già a pelle avendo qualcosa del fagocero. E’ un caso se anche in Argentina lo detestano? Alla fine tra i savoiardi ha trovato la sua giusta collocazione.
        A Insigne, per il solo fatto di essere napoletano, ogni volta che si gioca in trasferta, lo si omaggia del coro: “Insigne, figlio di madre non virtuosa”.
        Forse che Insigne a quei pubblici ha fatto qualche mancanza? Forse che lui reagisce con gesti plebei?

        • Il Boemo

          Solo col Verona ma ci stava

    • cave canem

      Incredibile, hai augurato, con un giorno d’anticipo, quello che oggi molti giornali danno per certo: il passaggio di Sarri alla juventus.
      Ovviamente è solo una grande bufala: i gobbi non se lo prendono nemmeno regalato. Se non vince lo scudetto, cosa più che probabile, se ne tornerà senz’altro in provincia. Vedi Benitz e il disoccupato Mazzarri.

      • Il Boemo

        No, l’ho scritto prima che uscissero certi articoli perché ne sembra ossessionato. Anche la battuta sui 90 milioni in meno e tre punti in più è stata da schiaffi.

        • Pier Rosgelo

          Beh adesso non esagerate. Ha fatto battute inaccettabili, sempre alla ricerca di di scuse. Però è un ottimo allenatore, con dei limiti dovuti al suo integralismo esasperato. Avesse un poco più di elasticità nell’interpretare le partite sarebbe perfetto. Invece è un testone presuntuoso

          • Il Boemo

            E questo stiamo dicendo, ma di Higuain è ossessionato, finché ci sono i risultati si dimentica appena c’è un passo falso si ricorda che abbiamo venduto higuain che milik fatto male che mertens è punta solo da pochi mesi etc. e parliamo dell’allenatore che fino a venerdì era primo senza sconfitte con una proiezione di quasi 50 punti.

          • Giuseppe Alberico

            il 71 si è venduto da solo, è andato lui, spontaneamente a Torino, mi sbaglio o ha fatto tutto di nascosto insieme al fratello? ha “tradito” squadra allenatore e tifosi…. non capisco come Sarri possa ancora difenderlo.
            I fischi se li merita tutti.
            La sconfitta con la juve non è la fine del mondo, ma molte colpe sono dell’allenatore che per 70 minuti non ha fatto nulla per cambiare la gara.

  • Francesco

    Direttore , esagerate. Ho fatto la stessa considerazione di Sarri dopo Milan-Juventus 0-2. Non serve il grande stratega Allegri, che ci state raccontando, per insegnarci a vincere le partite così. Abbiamo già avuto Mazzarri, che con Hamsik, Lavezzi e Cavani invece di Douglas Costa, Dybala e quello, vinceva le partite allo stesso modo.

  • Fabio Milone

    Per una volta (recentemente) sono d’accordo con Gallo.

  • Andrea Cifinelli

    Mi amareggiano di più le parole su Higuain e il relativo atteggiamento (dopo un campionato e mezzo) di Sarri che la sconfitta subita sul campo. Può starci una sconfitta contro la Juve, credo che ne siano consapevoli tutti gli allenatori del mondo. Purtroppo il nostro, che adoro per come fa giocare la squadra ogni tanto ricorre a questo tipo di alibi; peccato perché credo sia un limite per poter affermarne la grandezza assoluta.
    In altre parole, ha rotto i c….. con questa storia di Higuain. Basta.

  • luxlu

    Sarri ha sbagliato. Non puoi dire fino al giorno prima che la rosa ce l’hai e che “non sono preoccupato per la forma fisica, i giocatori più giocano meglio è, i numeri mi dicono che siamo in formissima…” e poi quando si vede chiaramente che non riposando sono dei morti viventi in campo ti ricordi della rosa corta.

    Ci vuole coraggio e dire da subito: “siamo corti. Se si fa male un esterno basso o una punta siamo nei guai serissimi”. Si è fatto male un esterno basso ed una punta. Ecco. Final de partida.

    • Il Boemo

      Perché poi dovrebbe ammettere che lui condiziona il mercato e che gli piace giocare sempre con gli stessi. In attacco però pur di non dare spazio al ragazzino Ounas mi pare si sia spinto un po’ oltre, in difesa forse se Mario Rui avesse giocato prima ora avrebbe i 90 minuti nelle gambe. Sparito anche Maksimovic che poi quando si faranno male koulibaly o albiol dovrà farsi tenere pronto alla grande per sostituirli e verrà additato dai tifosi come una chiavica perché non sarà in grado.

      • Gennaro Russo

        La sua filosofia è questa: prendere o lasciare: dice che piu’ giocano e piu’ vanno in forma… Forse sara’ vero x i piu’ giovani, ma per i piu’ “vecchi” forse questa idea non è valida.Comunque Allegri ha incartato la partita. Stavolta ha avuto ragione lui.

    • Gennaro Russo

      Non eravamo corti. MA ora si. Quindi correre ai ripari servirebbe, (non certo con Inglese o un terzino basso sinistro meno bravo di Mario Rui). Ma questo dipendera’ anche da se passiamo il turno in Champions.E comunque quelli bravi bravi costano molto e al centro della stagione nessuna squadra che sia in corsa per qualcosa te li vende. Siam stati sfortunati con due infortuni molto seri, di quelli che tengono fuori per mesi e non per giorni o poche settimane.(Milik e Ghoulam).

  • giuseppefreddo

    Secondo me ha perfettamente ragione,higuain è un campione e lo sappiamo tutti.Ma chi la vive come un ossessine siamo proprio noi fischiandolo dal riscaldamento e continuando per tutta la partita,secondo me l’indifferenza più totale sarebbe stata meglio,e penso sia giunta l’ora di pensare ad incitare i nostri invece di aspettare PIPAIN per fischiarlo e gasarlo

    • Il Boemo

      Ma non è ruolo di Sarri questo e Higuain deve portare rispetto anche se viene fischiato, come fanno tutti i giocatori.

      • Pier Rosgelo

        Basta con questo rispetto. Lui deve avere rispetto. Gli altri possono insultarlo a morte. Figlio di p… non è carino sentirselo dire. E poi che cosa ha fatto di così tragico? Ha deciso di cambiare datore di lavoro. E’ un professionista. E’ un suo diritto. Se a voi offrissero un lavoro che ritenete più interessante non lo accettereste?
        Quanti giocatori sono scambiati in tutte le stagioni. La juventus ha venduto Bonucci.. Quante squadre hanno cambiato Inzaghi e Vieri?
        I giocatori arrivano, se vanno, la squadra resta

        • Il Boemo

          Ne ho già parlato, tutti i giocatori vengono insultati, ma nessuno fa quello che fa lui, che si sia d’accordo o no con i tifosi. Secondo lui ha gesti verso l’amministrazione del club più che verso i tifosi e non va bene.

    • dubbioso

      D’accordo con te. Sarebbe una prova di maturità di tutti (tifosi, allenatore e società) smettere di parlare di Higuain. Accettare che Higuain oggi è un giocatore della Juve, un fortissimo e temibile avversario.Punto. A parte questo nulla più, nè odio, nè amore: i nostri pensieri dovrebbero essere per il Napoli ( e aggiungo per il nostro Ciro 🙂 ).

      • alfonso

        bravo, perfettamente d’accordo con te

      • Pier Rosgelo

        Hai perfettamente ragione

  • Danilo

    Faccio una considerazione più generale.
    Sarri è un allenatore che al Napoli sta dando tanto, portando ai massimi livelli un percorso che, va detto, ha ereditato da Benitez (inviso a diversi tifosi, ma quello che di più ha arricchito la nostra bacheca, oltre ad aver dato al Napoli una dimensione internazionale) e prima ancora da Mazzarri (che non mi è mai piaciuto, ma va detto che è grazie a lui che certi traguardi hanno comincianto a sembrarci possibili).

    Ecco, forse Sarri farebbe bene a vedere anche il percorso che Benitez a Mazzarri hanno avuto dopo Napoli: l’effimera illusione di un salto di categoria (Real Madrid e l’Inter) dal quale sono stati rigettati per poi regredire a realtà calcistiche molto meno importanti del Napoli.

    Ecco, forse Sarri farebbe bene a cominciare a capire che così come lui sta dando tanto al Napoli (e a Napoli), il Napoli gli sta comunque dando tanto anche a lui.
    Certe dichiarazioni post-partita mi hanno fatto bruciare il culo da tifoso, e probabilmente sarebbe stato anche peggio se fossi stato un dirigente, o un tesserato.

    E’ tutto ancora in gioco, ma quello che dovrebbe stare più attento a non rompere il giocattolo è proprio Sarri che, alla fine della fiera, è uno di quegli allenatori che MENO parla, meglio è.

    • alfonso

      Bravo

    • Mario Fabrizio Guerci

      ????

  • Il Boemo

    Senza la squadra più forte Allegri diventa un allenatore normale.

  • Antonio Marrapodi

    Io son convinto che l’abbia detto per stuzzicare Mertens (al fine di stimolarlo). È da qualche partita che è fisiologicamente in calo. Probabilmente spera che queste parole gli servano da “molla” per stuzzicarlo nell’orgoglio e farlo tornare ai suoi livelli. Stiamo uniti.

    • Il Boemo

      per farlo tornare ai suoi livelli dovrebbe riposare tipo un mese, altro che motivazioni.

    • alfonso

      Mertens ci sarà rimasto male e basta, Sarri è stato proprio un ingrato. In fondo Mertens è fuori forma perchè spremuto fino all’osso, non ne ha più, come Callejon del resto. Ci vorranno mesi prima che ritornino ai loro livelli con una certa costanza

    • Nunziocity

      Mertens gia lo guardava male a Pescara, ora lo odia dopo quello che ha detto su higuain mentre Mertens ha segnato più di quel traditore. C’è flebile sentore, vuoi vedere che segua il tragitto Higuain? Marotta è pericoloso…

  • Antonio Marrapodi

    Non dimentichiamo il battibecco tra Mertens e Higuain durante la partita. A maggior ragione, credo che queste parole non siano casuali

  • Il Boemo

    http://www.calcionapoli24.it/rassegna_stampa/rinnovo-ghoulam-una-questione-di-ore-e-si-chiude-il-nodo-n333585.html

    Mi raccomando poi quando Ghoulam andrà via dite che è colpa del pappone pure in questo caso eh…

  • faust

    Anche Benitez faceva cose simili…paraculismo.

  • Il Boemo

    Aspetta e spera. È colpa del pappone se per comprarlo e fargli il contratto ha dovuto mettere la clausola. Poi il chiattone si è offeso perché de laurentiis l’ha chiamato chiattone ed è andato alla juve per dispetto. Quando lo capiranno sarà troppo tardi.

    • Luigi Ricciardi

      Non so se sia andato via per dispetto, ma a memoria non ricordo un giocatore così pervicacemente contro il suo ex presidente. Non dico che Higuain abbia ragione o torto, non ne ho gli elementi, ma lo scontro continuo è palese.

      • Il Boemo

        Di base è un tamarro ignorante magari si lamentava di non avere una squadra forte e siccome i giocatori sono ignoranti credono che i presidenti o hanno i soldi a perdere o sono spilorci. Poi credo molto abbiano influito le voci e le testimonianze sulla vita poco professionale di Higuain che portarono il presidente a redarguirlo. Cosa vissuta dal Gordo come lesa maestà, ma sono solo ipotesi, è troppo vigliacco per dire la verità.

  • Il Boemo

    Avrebbe potuto diventare Guardiola o Sacchi ma rimarrà un Nevio Scala qualsiasi, solo che quest’ultimo un paio di coppe pure le ha vinte. Magari esagero ma quelle parole di ieri mi han fatto cadere le braccia.

  • Salvatore

    Le affermazioni di sarri hanno ,a mio parere,varie chiavi di lettura ed in ogni caso è lui il responsabile.ora sente puzza di bruciato e chiama rinforzi ed aiuto alla società.la mia idea è quella che da “vero comandante ” sarà il primo a lasciare la nave in fiamme lasciandosi alle spalle un cumulo di macerie.ha condotto fino a farli scoppiare gli stessi elementi non valorizzando la rosa potenzialmente valida anzi ha arrecato un danno notevole a questi ragazzi(maksimovic,rog,diawara +altri) minando le loro sicurezze in base al teorema secondo cui il calcio praticato da lui é la bibbia.la nota positiva è che ad oggi siamo ancora primi ma mi sa che il signor sarri stia studiando la migliore via di fuga solo per lui,alla faccia dei tanti tifosi che lo amano. Forza Napoli sempre.

  • Dario

    Ma siamo ancora primi!!!!! Siete pessimi

  • rudykrol

    Dichiarazioni totalmente fuori luogo. Come del resto quelle ridicole e da sbruffone di qualcuno sul 4-1 per noi.

  • giancarlo percuoco

    sono convinto che le sue parole, sbagliate, sia state dettate dalla frustrazione, dall’impotenza di non riuscire a battere la squadra più forte del campionato.
    sono parole sbagliate perché anche senza Higuain questa è la squadra migliore che abbia mai allenato.
    e nonostante la sconfitta di ieri, per me abbastanza pesante, il campionato non è ancora finito e non è il momento di recriminare o abbattersi.

    • alfonso

      E’ stato un ingrato verso i suoi giocatori. Mertens non sarà stato contento.

  • Mascetti

    Serata infausta come poche. Ancor più del gioco (delle due squadre) allo stadio ieri sera era triste il silenzio del pubblico per un buon 3/4 della gara… Tutti concentrati ad insultare quello lì e quello lì che puntualmente ce la mette a quel posto. Che sofferenza, che amarezza, che rabbia.
    Riguardando le dichiarazioni postpartita di Sarri poi mi sono sentito come Nanni Moretti in Aprile mentre guarda D’Alema parlare in tv…che sofferenza! E dillo che quel “Pipa” – come insisti amorevolmente a chiamarlo – non si deve permettere di mancare di rispetto a pubblico e ad ex compagni! E dillo che ha segnato un gol che avrebbe segnato, tale e quale, anche Zapatone! E dillo che era una partita importante da vincere!! E dillo che siamo scesi in campo con la paura addosso, come tutto il pubblico, e come te per primo!! E dillo che é una sconfitta che TI brucia!!
    Non lo credevo, da profondo ammiratore del commodoro Sarrista, ma questo continuo scarico di responsabilità comincia ad irretirmi, e parecchio anche. Non é accettabile, dopo una sconfitta in una partita così importante e una partita giocata in questo modo, sentire che la sconfitta é dura “per i tifosi che ci tenevano”. Mentre a lui sembra aver fatto male solo il colore delle maglie…!
    Anche lo sbandierare questo presunto assoluto dominio territoriale mi é sembrato un po’ patetico, visto che la partita si é svolta esattamente come l’aveva pensata ed incanalata quella serpe di Allegri. Giocano 70 minuti dietro la linea della palla e ne vanno fieri. Bene, peggio per loro. Anche a me ripugnano, ma bisogna trovare il modo di venirne a capo, di non farsi ingabbiare così facilmente! Altrimenti devi dire soltanto, ahimè, chapeau.
    E poi basta questo atteggiamento da padre nostalgico del figliol prodigo, che puntualmente torna e te lo mette a quel posto! Ma che senso ha? Ma come si possono sopportare queste dichiarazioni?
    Ma De Laurentiis che pazienza sta avendo con quest’uomo? Lo dico, lo ripeto, da profondo ammiratore del comandante, ma io al posto del presidente sarei incazzato non poco! Anche nella parte presa dal tecnico nella ridicola querelle Higuain-De Laurentiis… Non dico che avrebbe dovuto difenderlo, ma continuare ad ogni occasione a rimpiangere “il Pipa” e a dire che con lui avremmo vinto mi sembra, oltre che poco elegante, anche poco riconoscente nei confronti di una società che ti ha dato fiducia e che ti ha permesso di metterti in mostra.

    Un’ultima considerazione su Hamsik, altro mio pupillo che purtroppo risulta sempre più indifendibile, non solo tecnicamente. Ieri sera un capitano vero a quel grassone che sbraitava in mezzo al campo l’avrebbe preso per il naso! Per il naso!! Gli avrebbe ringhiato sul collo a partire dal tunnel, anche e soprattutto per dare l’esempio ai suoi compagni! Invece che ti fa il dolce e triste Marek? Abbozza, sparisce, e per di più nelle interviste, a precisa domanda sulle sceneggiate di Higuain, dice di non aver visto niente…
    Duole dirlo, ma per vincere ci servirebbe un capitano, un capitano vero.

  • Marazola

    Non ci vuole molto a capire che sarri sta criticando il mercato inesistente della societa “avessimo avuto higuian vincevamo uno a zero” e ha piena ragione

    • Il Boemo

      100 milioni di eur e cacc tu? Sempre le stesse cose mado. Stai qui solo quando si perde per altro.

      • Marazola

        100 mln? E chi devi comprare ronaldo?

        • Il Boemo

          Ronaldo sta almeno tre volte tanto, ti sei perso il mercato degli ultimi anni.

    • Andrea Castaldo

      Perché questi discorsi non li ha fatti dopo le vittorie? È troppo facile passare per maestro di calcio in tempi di vacche grasse e dire invece che i giocatori ed il presidente sono delle pippe quando gira male. Lui, che guida la parte tecnica, le sue responsabilità quando se le prende? Mai?

      • Marazola

        Ma che dici ha risposto a domanda: perche non cambi? E con chi cambio!?

        • Bugatti

          Mara, almeno a centrocampo i rinforzi ce li ha. E in effetti Diawara l’ha usato non poche volte al posto di Giorginho e con buoni risultati. Nè alla prossima partita mi dispiacerebbe vedere Rog al posto dell’affaticato Allan. Il vero problema del Napoli oggi è Hamsik, che si nasconde sistematicamente tra le nostre linee facendoci spesso giocare in 10. Succede allora che Giorginho deve lavorare per sè e lo slovacco e perciò si spompa.
          Resta allora da capire perchè si intestardisce su un giocatore ectoplasmatico, di cui si nota tutta l’evenescenza quando esce e al suo posto entra zielinski. Allora sì che Zielo è libero di fare incursioni incisive (con Hamsik al suo fianco non può). Lo si è notato chiaramente le poche volte che li ha alternati. Ma allora perchè sempre Hamsik? qui le ipotesi possono essere: a) lo aspetta e intanto la casa crolla (non è crollata nelle prime 12-13 partite perchè la squadra era brillantissima).
          b) Il vero leader dello spogliatoio (ma non in campo) è lo slovacco e Sarri ne rimane condizionato.
          c) pe’ dispiett: “più dite che non deve giocare e più lo metto, quando non me lo chiederete più allora lo tolgo”. In effetti la cosa si spiega, se lo leva sull’onda dei giornalisti ci perde la faccia nei confronti di un giocatore che venera.
          d) ultimo motivo, che non sottovaluterei è il marketing. Hamsik è ormai in tutta Italia e forse Europa, l’uomo immagine del Napoli.
          Una volta, mentre passeggiavo tra le vetrine di un outlet a 900 km da Napoli vidi in quella di Robe de Kappa il bellissimo manichino di un calciatore in tenuta completa, vestito con la splendida maglia azzurra del Napoli. Le sembianze del suo viso erano identiche a quelle di Hamsik.
          E devo dire che sostare dinanzi a quella vetrina fu un’esperienza bella e mozionante. Ma chi se lo aspettava nel pieno della Pianura Padana?

          • Marazola

            Dimentichi un ipotesi: il patto scudetto il patto spogliatoio, la gomorra dei titolari, “restiamo tutti ma giochiamo sempre ” e infatti tantissimi non vedono il campo mai

      • Pier Rosgelo

        In questo hai proprio ragione. Ottimo allenatore, mediocre uoma

    • cave canem

      Una volta Higuain lo avevamo in campo, peccato che vinse la Juve con gol di Zaza. Quindi Sarri dice il falso.

      • Marazola

        Dice il vero quella volta avevamo higuain ma non gli altri lui ha detto che se ieri l avessimo avuto avremmo vinto la partita ed è verissimo e poteva dire anche icardi

  • artemisia

    sta flirtando con la juve..blandendo higuain spera in una chiamata dagli agnelli..grande allenatore ma grande paraluce..spero che mertens lo fankulizzi come si merita visto le sue dichiarazioni..ovviamente le colpe sono sempre e solo degli altri..ripeto grande allenatore ma piccolo uomo..capisco la grande intesa con higuain..chi si assomiglia si piglia!

    • Giulio Valerio Maggioriano

      La Juve non prende un allenatore di quasi 60 anni con 3 anni buoni di serie A…

  • cave canem

    Se ci pensate, un Sarri che afferma: “Non ho ricambi in attacco”, è palesemente un uomo in stato confusionale, che smentisce in una sola frase tutta la sua concezione del calcio, professata, predicata e attuata in tre anni.
    Infatti, ha anche dimenticato le parole pronunciate, con aria di sufficienza, non più di un mese fa: “Il turn-over è una fisima tutta italiana”.
    C’è qualcuno che mi vuole smentire?

    • Luigi Ricciardi

      Il turn over diventa fissazione quando si vuole che per forza giochino tutti indistintamente e in tutti i ruoli.
      Diventa necessità quando alcuni giocatori sono in calo atletico, come i nostri davanti, tant’è che abbiamo finito con lo shakthar con Rui e Zielinski attaccanti di sinistra, pur di far riposare un pò quelli avanti.
      Ma con la Juve dubito che Giaccherini potesse fare meglio anche di un mezzo Insigne, idem per ounas per Callejon. Mertens, il più affaticato, non ha nessun ricambio.
      Ma oggi hanno ragione tutti e Sarri è il peggior allenatore del mondo, ovvio.

      • cave canem

        Mi dispiace ma giochi con le parole. Allora lo dico in un altro modo. Sarri ieri sera ha ribadito che continuerà per la sua strada, cioè utilizzerà 11 calciatori più 3/4 panchinari per gli spezzoni finali. A questo punto, se vuole chi i suoi titolarissimi riacquistino lo smalto perduto, gli conviene portali a Lourdes, piuttosto che spremerli ulteriormente: a rigor di logica chi è appannato ha bisogno di riposo.
        Visto che non hai voluto cogliere la contraddizione di Sarri, mi permetto di porti un altro quesito. Esiste una squadra al mondo che dovendo combattere su tre fronti, si presenta ai nastri di partenza con un solo attaccante d’area, dopo che gli altri, vedi Zapata, sono scappati via di notte per non rischiare di passare un’intera stagione in panchina?

        • Luigi Ricciardi

          Zapata è andato via per volere della società, lo ha dichiarato lui stesso che era stato praticamente messo fuori rosa.
          Esiste? Si : la Roma che ha Dzeko e Schick, che è totalmente diverso da lui.

  • cave canem

    Tutti coloro, giornalisti, opinionisti, tifosi, che cianciano sui “rinforzi” da prendere a gennaio, pestano l’acqua nel mortaio. Sarri è convinto che per apprendere i fondamentali del suo credo calcistico occorrano dei mesi. Quindi eventuali nuovi arrivati non vedrebbero il terreno di gioco prima di 2-3 mesi, quando il campionato sarà già deciso. Campa cavallo….

    • alfonso

      certo uno come Cavani i fondamenti di Sarri li capisce al volo

      • Raffaele Sannino

        Eh già,il guru di Figline nelle sue precedenti esperienze ha sempre allenato super campioni.Adesso gli vuoi dare un Inglese qualsiasi…

        • alfonso

          Per lo scudetto pucciarelli e maccarone non bastano

  • Luigi Ricciardi

    Non mi pare che lo scorso anno il Napoli sia crollato nel girone di ritorno.

    • Il Boemo

      Non ha fatto certo 12 vittorie in 14 partite più preliminari e gironi cl…

  • Il Boemo

    Un allenatore che dopo due stagioni è primo in classifica con 0 sconfitte e una squadra che in un anno ha fatto oltre 100 gol, rimpiange un perdifinali che si impegna solo contro de laurentiis e segna meno di Dzeko e ha pure ragione? Avete rotto voi e quell’ingrato.

    • kocise

      Evidentemente hai solo letto senza analizzare. Non rimpiange Huguain in quanto Huguain. Rimpiange uno da 90 milioni. Cioe’ un fuoriclasse del ruolo. Non dimenticare che dopo la vendita di Huguain e’ stato comprato una scommessa, che stava andando bene, ma sempre una scommessa. Poi si e’ fatto male e amen. Pure la scommessa e’ andata a farsi benedire. Con tutto il resto appresso, compreso il turnover degli attaccanti. Perche’ come la giri giri, senza 2 o 3 campioni veri non puoi competere alla lunga

      • Il Boemo

        Ma per favore. Ci mancava la difesa d’ufficio

  • Luigi Ricciardi

    Se pensi che vada a Torino mi sa che non lo hai capito bene, come uomo. Se dovesse andarci sarei il primo ad ammettere l’errore. Ma dubito succeda.

    • artemisia

      cioe? se lo chiamasse la juve con doppio dello stipendio e con una squadra da champions non andrebbe? lui ci spera ma è la juve che avrebbe qualche remora.

  • Il Boemo

    Ce mancav lo zimbello del circo nun da rett

  • Il Boemo

    Uno? Sono tre anni che fa questo

  • Il Boemo

    Fa giocare solo Zielinski cocco suo a Empoli sveglia.

  • Il Boemo

    Ci mancav o scem. Mettersi a fare gesti alla tribuna dove sta il presidente è da cafone così come altre mille cose fatte perché non sa accettare la contestazione e ancora non ci ha spiegato cosa il presidente gli avrebbe fatto da avere simili atteggiamenti, a me risulta che i suoi stipendi arrivassero puntuali nonostante la scarsa professionalità del soggetto in questione sempre intento a frequentare disoteche e quant’altro.

    • Nunziocity

      Gli Higuain, sapevano tutto, lui e il frato diversamente intelligente di che? della Juve! Così prepararono la sceneggiata sabauda/argentina…. mai visto un comportamento così squallido in Italia.

  • alfonso

    Forse l’ha detto per tirare su il morale della squadra, ma non ci credeva nemmeno lui

  • alfonso

    perfetto

  • alfonso

    E’ stato isterico come al solito, ma non cafone. D’accordo sul continuare a fischiarlo, sappiamo che tipo d’ uomo sia. Ma gli insulti alla madre di tutto lo stadio? Sono stati una provocazione pesante e lui ha risposto con lo sfotto’. Punto.

    • Il Boemo

      De Laurentiis che c’appizz però?

    • Stefano Valanzuolo

      È uno che non sa comportarsi, e a certi livelli e su certi palcoscenici la cosa diventa grave. A me dispiace, perché se solo l’arbitro lo avesse ammonito, come giusto, forse avremmo assistito poco dopo alla sceneggiata con finale in rosso. Peccato.

  • Ciro Vallone

    Questo è il classico parulan’ che arriva a piazza plebiscito insieme al suo amico è dice “Questa è la famosa scala di Milano…e dov’è? ..si trova dentro!
    E’ rimasto allenatore di provincia che ha un complesso di inferiorità verso i calciatori di nome . Basta vedere il comportamento con un ex calciatore come Hamsik che lo fa giocare anche quando cammina! E anche su questo non mi sbaglio …purtroppo!

  • alfonso

    questo ci ha fatto credere DeLa. Ma forse era d’accordo pure lui

    • Luigi Ricciardi

      Ci credeva davvero, tant’è che ha cominciato a mettere clausole solo per l’estero.

      • alfonso

        Vero. Ma forse si è reso conto di aver rischiato il linciaggio 🙂

  • Antonio Sch

    Bei tempi quando su questo sito, a chi criticava l’allenatore di turno, era tutto un Borussia Dortmund qua e un Borussia Dortmund là.

    Ora invece.

    E vabbe misa che la discriminante è l’allenatore.

  • Raffaele Sannino

    Il tuo interlocutore,oltre ad essere intellettualmente (dis)onesto, è il principe delle supercazzole.

    • Luigi Ricciardi

      Uno che da del disonesto intellettuale a qualcuno senza rispondergli direttamente si qualifica da solo.

  • DiegoandMarek

    Per me Sarri e’ il piu’ grande di tutti come maestro di calcio , non puo’ esserci dubbio, ma mostra scarsa empatia con il pubblico, forse non migliore, ma piu’ appasionato di tutti, quando non condanna questo energumeno che se ne e’ fregato altamente del nobile sentimento di rivalita’ che noi proviamo per I potenti ed arroganti piemontesi. Spero che non lo faccia per tenerselo amico nell’eventualita’ di un suo prossimo trasferimento al servizio dei disonesti, Maurizio ci auguriamo che Ti sia rimasta un po’ di cazzutaggine.

  • francesco russo

    Povero presidente che per colpa di questi allenatori incapaci non riesce a vincere lo scudetto nonostante gli squadroni che allestisce

  • Ciro Polpetta

    Finalmente! Questa sconfitta ci voleva proprio. Altrimenti a Natale si arrivava con il fegato troppo abboffato. E invece, ora i teorizzatori della rosa non migliorabile possono sfogarsi contro il dilettante che non ha mai vinto niente e che non ha ancora capito che il Maksimovic strapagato dal presidentissimo è meglio di Sergio Ramos! Una sconfitta salutare: ora il dilettante dovrà per forza fare turn over e valorizzare la rosa non migliorabile che lui stesso ha voluto; e non fa niente se non potrà schierare il centravanti che ha segnato più goal in un solo campionato: avrà, forse, Inglese, forse, da gennaio, forse. Gli affari sono affari.
    E poi uno si chiede perché non ha mai vinto niente…

  • Mi sembra che Higuain abbia detto le stesse cose per Sarri augurandosi di incontralo in un altra squadra prima possibile.

  • Nevio Pizza

    mi inserisco anch’io.
    le rotazioni vanno fatte come forma di PREVENZIONE, non come sostituzione dei calciatori pensando di avere la stessa qualità.

    6 giorni fa scrivevo in un commento dopo udine:
    “stiamo così dal dopo inter, qualcuno l’ha capito?
    non sopporto l’ipocrisia di chi crede o pensa che sia un preciso atteggiamento tecnico/tattico. stiamo macinando record su record (12 su 14!!!) ma siamo gli unici a non ruotare MAI i giocatori. aspetto con ansia di vedere ounas, vorrei sapere tonelli e maksimovic che fine abbiano fatto, addirittura giaccherini poteva essere utile oggi…”

    9 giorni fa scrivevo in un commento:
    “in un mio commento di questa mattina avevo definito il napoli come una squadra che ha finalmente trovato “la cazzimma”. ecco, forse vi ho anticipato nella lettura del momento della squadra e nella stesura del pezzo. così come vado dicendo da un po’ di giorni che la gestione della rosa e delle partite mi ricordano troppo da vicino l’inter invincibile di mourinho. spero sarri non si comporti come il portoghese, lasciando solo macerie e giocatori distrutti”

    10 giorni fa scrivevo in un commento dopo la partita con lo shakhtar:
    “riguardo alla partita dell’altra sera la profondità della rosa c’entra poco o nulla. l’ha vinta insigne: senza la sua giocata il napoli la partita non l’avrebbe sbloccata. guardiamoci in faccia: non è il napoli dello scorso campionato: è una squadra che forse ha finalmente trovato in fondo allo stomaco quella cazzimma juventina che non abbiamo mai avuto, la capacità di segnare più o meno al momento giusto. ma il mister le rotazioni non ha intenzione di farle manco a pagare. il calcio moderno reclama rose più lunghe, adeguate ai tanti impegni ravvicinati. ebbene, siamo arrivati nuovamente a dicembre senza aver visto giocare maksimovic, tonelli, sepe, ounas, giaccherini, rog. se non per spezzoni spesso insignificanti. leandrinho non so manco com’è fatto. rui sta vedendo il campo solo per l’infortunio di ghoulam, altrimenti era fermo ai 3 minuti giocati col cagliari. il mister è naturalmente uno dei miei “eroi” calcistici ma maturare e affinare uno spirito critico non polemico ma..per l’appunto “critico”, potrebbe fare solo del bene: non se ne può quasi più di sentire cose del tipo “non è pronto per i nostri schemi”. i marines fanno un addestramento meno lungo e meno difficoltoso.
    è per questo che, alla fine, trovo inutile che a gennaio arrivi qualcuno. tanto, lo vedremo in campo verso aprile.”

    in sintesi: dal giorno 15 agosto giocano praticamente sempre gli stessi. infortuni a parte di ghoulam e milik, un allenatore che fa PREVENZIONE avrebbe potuto tranquillamente schierare a più riprese Rog, Zielinski e Diawara a centrocampo, dando ossigeno al pensionato slovacco, a Jorginho e Allan. avrebbe potuto inserire gradualmente Ounas e soprattutto Mario Rui, reduce da infortunio pesante. avrebbe potuto dare spazio a Maksimovic (chiamato in causa UNA volta sola dopo SETTE MESI dall’ultima apparizione), Maggio (che da professionista esemplare qual è s’è fatto comunque trovare pronto), Giaccherini (che proprio scarso non è). Per non parlare di Tonelli, che non so manco se sia ancora del Napoli.
    questo non in tutte le partite, sia chiaro: ma, considerando il livello squallido di questa serie A avrebbe potuto tranquillamente gestire diversamente la rosa quando i 3 a 0 fioccavano. addirittura col benevento non ha fatto cambi. contro il cagliari, ero presente in curva, potevo giocare anch’io. idem con sassuolo. mi ha un po’ stancato questa “litania” del possesso palla se poi, a conti fatti, le uniche due gare da vincere le abbiamo pareggiate (inter) e perse (juve).

    qual’è il senso del discorso?

    Rui, prima di subentrare a ghoulam, ha giocato solo 3 minuti;
    sepe in totale, per ora, ne ha giocati 97;
    Zielinski, uno che gioca di più, ha messo insieme solo 600 minuti;
    Diawara, appena 371;
    Rog, 179;
    Maksimovic 96
    Ounas, 84
    Giaccherini la miseria di 72 minuti.
    Nella juve, per fare un esempio, Szczesny (con buffon davanti!) ha giocato 478 minuti.
    come puoi pensare di avere, se non certamente la stessa qualità, ma almeno un apporto concreto in termini tattici e di esperienza sul campo se questi non giocano mai? e se domani mattina Callejon inciampa e dovrà stare fuori un mese…il povero Ounas improvvisamente deve diventare un fenomeno?

    in conclusione, e scusatemi per la lungaggine, che dobbiamo fare?
    è il momento forse più difficile degli ultimi 3 campionati, perché ci siamo tutti un po’ illusi: avanti e forza napoli, auspicando una maggiore “capacità di critica” del tifoso napoletano (sia in un senso che nell’altro) e una maggiore AUTOCRITICA da parte di un allenatore che ancora rimpiange higuain pubblicamente e ha dato una iniezione di “sfiducia” a tutto l’ambiente con dichiarazioni davvero poco comprensibili.

    • Il Boemo

      Purtroppo alcuni di noi ste cose le diciamo dal primo anno di Sarri, neanche con il preliminare questo si è messo in testa di gestire meglio le forze, quindi meglio mettersi l’anima in pace.

    • Guglielmo Occam

      Bravo Nevio!!!

      • Nevio Pizza

        grazie!

  • luxlu

    Sono d’accordo su tutto tranne su Higuain, che si è mosso sempre con pericolosità, si vede che è di un’altro pianeta. Poi ha sempre avuto i suoi difetti psicologici, ma le sue qualità non sono in discussione.

  • Il Boemo

    Rinfreschiamo la mente a chi voleva il grande attaccante nonostante ci fosse già Milik: http://www.rivistaundici.com/2017/06/13/attaccanti-mercato/ – Aubameyang 70 milioni, il Milan André Silva 35 milioni e non mi pare abbia risolto i problemi dei rossoneri, Mbappè 130 milioni di euro.

  • Nunziocity

    Bellissimo Mascetti, quell’atteggiamento di SARRI vs Higuain potrà rivelarsi letale visto che l’argentino offende chi lo ha portato in Italia il Presidente del Napoli. Queste cose a lungo diventano cancrenogene. Ritenevo SARRI un uomo molto intelligente ma ora ho capito che è limitato mentalmente. E, con questo siamo a 3 dopo Mazzarri e Benitez.

  • Nunziocity

    Duro? ma Hamsik non ha ancora superato l’affronto di Gattuso? allora si spiega le signorine nel Napoli esistono ancora. A Napoli Higuain non avrebbe fatto il guappo di cartone.

    • giancarlo percuoco

      a me Marek piace proprio per questo. non sarà capace mai di fare una schifezza.

      • Nunziocity

        Marek da Capitano ha fatto spallucce, lo doveva appendere al muro,assieme ai compagni femminielli, fare il guappo di cartone a Napoli da un quequero qualsiasi come Higuain è inaccettabile aldilà di come dici che ti piace così com’è a noi no dev’essere presente su queste cose da vigliacchi, la prossima volta fa peggio il ratos argentino.

  • Valerio Jorio

    Mamma mia l’avete accusata brutta la botta! Tutto sto processo a Sarri che ha perso la prima partita in campionato dopo 8 mesi! Guardate, io tutto voglio fare tranne difendere higuain che è un poveruomo, ma siete proprio sicuri che senza tutto lo stadio che lo fischiava avrebbe segnato lo stesso? Senza le dichiarazioni improvvide di qualcun’altro forse neanche avrebbe giocato.
    I napoletani esplicitando tutto il loro odio lo hanno caricato, gli hanno dato motivazioni in più.
    Poi se Sarri dice quello che ha detto, dice una cosa lapalissiana, se avessimo tenuto higuain saremmo stati molto più forti.
    Poi sui sostituti, chi doveva mettere ounas al posto di callejon? Insigne e mertens non hanno sostituti. Questo è il punto. Non è stata fatta la campagna acquisti per avere una rosa all’altezza di juve Inter e roma.
    Sarri ha fatto già più di quello che era possibile, scendete sulla terra.

    • Pier Rosgelo

      Tutto questo sputare veleno su Sarri, dopo otto mesi di vittorie ininterrotte è da vigliacchi, solo perchè ha perso una partita con una squadra più forte. E’ sicuro che certe affermazioni non doveva farle perché destabilizzano la squadra. Vi credevate la squadra più forte del mondo e invincibile, invece avete perso, capita

  • Pier Rosgelo

    Troppo vero

  • Giuseppe Alberico

    il 71 è scappato di nascosto da tutti, non ricordi?

  • Luciana Calienno

    Quando il saggio indica la luna (per rispondere alle solite domande banali del dopopartita),lo stolto guarda il dito (estrapola ,travisa ,strumentalizza e si mette a fare l’analista della comunicazione ).Non ho mai visto un allenatore perseguitato ad arte come Sarri in questa testata,nemmeno quelli fallimentari.Cui prodest ?

  • janara69

    Sto con Sarri ma ha sbagliato a parlare un altra volta… fortunatamente ADL non ha messo il carico a coppe