Strinic: «Giampaolo e Sarri sono tecnici molto simili, soprattutto per la fase difensiva»

Ivan Strinic intervistato dalla Gazzetta dello Sport: «Ho chiesto di lasciare Napoli per molto tempo, volevo lavorare con un’idea di gioco simile».

Strinic: «Giampaolo e Sarri sono tecnici molto simili, soprattutto per la fase difensiva»

L’intervista alla Gazzetta dello Sport

Ivan Strinic torna a parlare di Napoli, del Napoli, della sua poco felice esperienza in azzurro. Le dichiarazioni rilasciate alla Gazzetta dello Sport, però, sono meno velenose rispetto alle ultime parole famose del terzino croato. Leggiamo: «Con Duvan ci siamo ritrovati in estate ai margini del Napoli. Ho chiesto per tanto tempo al Napoli di andare via, per fortuna
cisono riuscito. Se ti alleni e non giochi, non cresci e non vedi traguardi. Come giocatore perdi tutto: concentrazione, umore, fisico. Per un mese, in azzurro, ho giocato solo a calcio-tennis. E proprio con Duvan».

Poi la Sampdoria: «Avevo altre offerte, una anche dalla Fiorentina, ma sapere
di trovare un’idea di gioco simile a quella su cui lavoravo da anni è stato decisivo. Qui a livello difensivo facciamo le stesse cose che facevamo a Napoli, in avanti giochiamo con il fantasista e non con il tridente, ma lo scompenso portato alla difesa è piccolo e noi vi ovviamo con qualche accorgimento e
tanto lavoro. Giampaolo e Sarri sono diversi come persone ma molto simili come allenatori».

Il presente e il futuro di Strinic: «Sto arrivando lentamente al top. Ma per la lotta scudetto sto con i miei amici napoletani, perché un titolo agli azzurri sarebbe vissuto in modo incredibile».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Caro Strinic, il Mannini 2 nel senso che sputò nel piatto Napoli ancora era in prestito alla Società Doriana. Ma stai ancora a parlare del Napoli? ringrazia la Sampdoria se stai giocando, perchè solo uno scarso come te errori da schiaffi, poteva fare quel rigore contro la Juventus e stranamente Giampaolo un buon allenatore non ti ha messo fuori per questi errori da principianti. A Napoli eri la riserva di Ghoulam e penso pure di Mario Rui perchè sei semplicemenbte scarso. Cerchi di giocartela bene nella Sampdoria, se no ti giochi pure la Croazia. Sarai contento ora tu e Zapata non giocate a calciotennis, perchè a Napoli per voi solo quello era possibile visto lo stato della “rosa”.

Comments are closed.