Il curioso (e sospetto) caso di David Ospina e di Perù-Colombia

Il portiere della Colombia tocca la punizione (di seconda) battuto da Guerrero, “regalandogli il gol”; e scambi di “confidenze” tra i calciatori in campo.

Il curioso (e sospetto) caso di David Ospina e di Perù-Colombia

Albiroja agli spareggi

Avevamo anticipato qualcosina nel nostro pezzo sulla notte Mundial, ora possiamo parlare di Perù-Colombia. Una partita decisamente complicata da raccontare, vissuta palesemente sul filo dei calcoli in relazione agli altri risultati. Entrambe le squadre erano legate a ciò che succedeva sugli altri campi. La Colombia aspettava notizie per il pass diretto verso Russia 2018, il Perù sperava nello spareggio.

Succedono due cose un po’ particolari. Numero uno: il gol su punizione di Guerrero, che al minuto numero 76 vale il pareggio dei padroni di casa. In pratica, il calciatore del Perù batte una punizione di seconda. Come se fosse di prima, però, nessuno gliela tocca, tira direttamente. Ospina la tocca, la palla è in rete. È il pareggio, ed è un clamoroso errore tecnico-concettuale del portiere colombiano. A cui bastava non toccare la palla per far sì che il gol venisse annullato. Si vede benissimo l’arbitro con il braccio alzato, a segnalare il fatto che il calcio di punizione sia di seconda. Si sente benissimo il telecronista riconoscere quanto sta avvenendo e urlare “la tocò, la tocò, la tocò”. Con il Cile sconfitto in Brasile, questo risultato manda il Perù allo spareggio contro la Nuova Zelanda e la Colombia ai Mondiali.

Una gran punizione, in ogni caso

Questi risultati si trascinano fino alla fine. Fino agli ultimi minuti. È un caso curioso, diventa (quasi) sospetto. Perché le telecamere, a un certo punto, indugiano sui calciatori in campo. E riconoscono qualche scambio di parole di troppo, con la mano davanti alla bocca. Lo fa Charà, lo fa Falcao, insomma in campo si parla parecchio. Negli ultimi minuti, le due squadre si scambiano il pallone senza affondare i colpi. La storia dei due feriti ed un morto, uno non ci vuole pensare ma alla fine ci pensa. Poi torna indietro con la mente, alla punizione di Guerrero. All’errore di Ospina. Un altro spaccato di calcio sudamericano. Sotto, le testimonianze di Youtube..

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Domenico Lellis

    Guardate bene: James, ultimo a sinistra della barriera dalla prospettiva del portiere, sfiora leggermente la palla, e si intuisce che il portiere cerca di andare a prenderla x evitare un possibile autogol del suo compagno di squadra…..
    Va bene tutto, sappiamo che in sudamerica ne fanno di cotte e di crude, ma questa sarebbe stata decisamente un po’ troppo…….