Premio GreenCare 2017: tra i vincitori, il Mann, Foqus e Bellenger

Giovedì 13 luglio alle 18 la premiazione ufficiale all’Unione Industriali Napoli. Premio ideato da Benedetta de Falco

Premio GreenCare 2017: tra i vincitori, il Mann, Foqus e Bellenger

Sono ufficiali i vincitori della seconda edizione del Premio GreenCare, che assegna un riconoscimento ai meritevoli curatori del verde urbano nell’area metropolitana di Napoli per promuovere un senso civico più “green”.

Cura del verde pubblico

Il GreenCare 2017 per la cura del verde pubblico è andato ex equo al Progetto Pangea di Scampia (Aiuole di Largo Battaglia) ed all’Istituto Comprensivo di Stato 43° Tasso – San Gaetano di Piscinola, che si aggiudicano ciascuno un sostegno di 2.500 euro per continuare la meritevole opera di cura del verde in affido.

premio green care

Aiuole Largo Battaglia

Foqus: Ente impegnato nel verde

A Foqus – Fondazione Quartieri Spagnoli è stato assegnato il premio (mille euro) per l’azione “Ente impegnato nel verde” per il Progetto Argo, che coinvolge un gruppo di ragazzi autistici e affetti dalla sindrome di Down per far crescere piante e curare un orto in un quartiere molto fragile della città.

premio green care

Argo – Foqus

Mann e Metropolitana Napoli

Il Premio “Arte contemporanea inserita nel verde” è stato assegnato ex equo alla Metropolitana di Napoli Spa ed al Mann – Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Cura del verde privato

Per la cura del verde privato il riconoscimento è andato ai giardini del comprensorio dell’ex Olivetti a Pozzuoli, affidati alle cure di Manutencoop, grazie all’attenzione di quattro Istituti del CNR, di Tigem/Telethon, Wind e Vodafone.

Sylvain Bellenger e Capodimonte

Il Premio Speciale GreenCare 2017 è stato attribuito a Sylvain Bellenger per il nuovo approccio al Real Bosco di Capodimonte.

La premiazione

La Cerimonia di premiazione è fissata per giovedì 13 luglio alle 18:00 presso la Sala Salvatore D’Amato dell’Unione Industriali Napoli (piazza dei Martiri 58). Testimonial d’eccezione: Maurizio de Giovanni e Gea Martire.

I vincitori riceveranno la lancia-foglia, disegnata dal Compasso d’oro Riccardo Dalisi e realizzata dall’officina artigiana di migranti africani “L’Avventura di latta”.

premio green care

Istituto Tasso San Gaetano

Attestati di merito

Saranno conferiti anche alcuni Attestati di merito a: Scuola Secondaria di primo grado Gaetano Salvemini – San Sebastiano al Vesuvio; Secondo Circolo Didattico Don Diana – Acerra; Giovanni Estate per le aiuole di piazza Vanvitelli (Vomero); Associazione Gioventù Cattolica per il Giardino degli Scalzi; Salvatore Picascia per un giardino a Qualiano; Francesco Pinto, Sindaco di Pollena Trocchia per il Parco Ludico-ricreativo; Ivo Poggiani, presidente della III Municipalità (Stella – San Carlo all’Arena) per il Vivaio di Municipalità; i Pollici Verdi di Scampia per il Parco Corto Maltese; Nuova Polisportiva Ponticelli; Cleanap per interventi disseminati di riqualificazione urbana con il verde; Chiostro di Santa Chiara; Fondazione Sorrento per Villa Fiorentino, Touring Club Italiano e APGI per la guida “L’Italia dei giardini”, la Squadra di Manutenzione Urbana del Comune di Acerra, il signor Giacomo Della Guardia per il Parco giochi di via Cortese al Vomero.

Gli sponsor

Il Premio si realizza con il sostegno di Ferrarelle Spa, L’Oro di Capri, Mati Sud, Russo di Casandrino Spa ed in collaborazione con Arti Grafiche Boccia Spa, Cupiello, Sit & Service Soc. Coop. Gode dei patrocini di Associazione Parchi e Giardini d’Italia, FAI – Presidenza Campania, Fondazione Benetton Studi Ricerche, Fondazione William Walton e La Mortella, Grandi Giardini Italiani, Miur – Ufficio Scolastico Regionale per la Campania – Direzione Generale, Unione Industriali Napoli. È ideato, realizzato e curato da Benedetta de Falco.

Educazione civica in un libro

Per l’occasione è stato anche stampato il libro di educazione civica green “Dalla parte del vento”, edito dall’Isola dei Ragazzi, scritto da Giovanni Calvino: sarà distribuito gratuitamente alle Scuole primarie che ne faranno richiesta e che s’impegneranno a lavorare sul tema del verde durante l’anno scolastico 2017/2018.

 

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata