Lo juventino Battista sul Corriere della Sera: «Juventini, basta col linciaggio social di Bonucci»

« Non è un mercenario ma un professionista. Il linciaggio del traditore è pratica barbarica, la ferocia con cui qualcuno si è scagliato contro il figlio malato è vomitevole”.

Lo juventino Battista sul Corriere della Sera: «Juventini, basta col linciaggio social di Bonucci»

“Merita rispetto per la sua umanità e la sua bravura”

L’incipit è tutto un programma: “Cari tifosi juventini infuriati e che state perdendo il senso della misura e della decenza (per fortuna una minoranza), da juventino deluso e amareggiato: smettetela con il linciaggio sui social di Leonardo Bonucci”. A scriverlo, sul Corriere della Sera, è uno juventino doc: Pigi Battista. Che ovviamente fa valere la sua appartenenza e aggiunge: «Bonucci si pentirà amaramente di aver scelto il Milan quando a un minuto dalla fine nella partita decisiva a San Siro Gonzalo Higuain lo befferà con un tunnel per poi segnare, facendoci assai godere».

“Il linciaggio del traditore è pratica barbarica”

È l’unica concessione che fa al suo essere tifoso. Dopodiché, come è ovvio che sia, auspica un ritorno alla ragionevolezza. “Stop immediato alle ingiurie, alle minacce, agli auguri di malattie e addirittura di morte: tra Bonucci rossonero e questo bullismo disumano e scatenato, con Bonucci tutta la vita. Bonucci merita rispetto per la sua umanità e la sua bravura, un pilastro della Juventus dei sei scudetti consecutivi e delle due finali in Champions che hanno comunque messo la Juve ai vertici del calcio europeo”.

E ancora: “Bonucci all’inizio della stagione ha saltato qualche partita e un po’ di allenamenti: non per pigrizia, ma perché uno dei suoi figli è stato molto, ma molto male. Chi scherza o blatera su questa circostanza così drammatica è un energumeno morale, ed energumeno resta anche se si sente legittimamente tradito da Bonucci. Che non è un «mercenario» ma un professionista”.

Battista conclude così: “Il linciaggio del traditore è pratica barbarica, e poi la ferocia con cui qualcuno si è scagliato contro il figlio malato è addirittura vomitevole. Quindi fermatevi, fermiamoci. Quando lo spirito della curva si associa all’odio diffuso nei social, la miscela che ne risulta può essere avvelenata. Disintossichiamoci, auspichiamo rivalse sul campo, ma le atrocità no, l’attacco a un bambino per giunta, fanno solo orrore. Senza colore né bandiere.

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Giuseppe Scazziota

    Aspetto con curiosità Juventus-Milan per vedere come sarà accolto allo stadium. Ma sicuramente saranno applausi da parte del civilissimo pubblico juventino.

    • gt

      suppongo la tua definizione di “civilissimo pubblico” sia ironica…

    • Marchese di Carabàs

      Staremo a vedere se dovrà portarsi le guardie del corpo come un tale Higuain.

      • White Shark

        Quella è stata la stupidaggine piu grossa che potesse fare, ammesso che fosse vera. Nessuno gli avrebbe mai torto un capello. Cosa che mi sembra abbiate fatto voi col vostro, oggi tanto amato Allegri, il giorno del suo arrivo a Vinovo quando ci furono addirittura micacce di morte.

        • Il Boemo

          E scordi zebina colpito da un sasso.

          • Fabio Milone

            Bossoli di proiettili in campo, bazooka rinvenuti sugli spalti…

        • Marchese di Carabàs

          Talmente stupida che Alves si è preso una bottiglia indirizzata all’argentino, nel giorno in cui il San Paolo veniva celebrato come modello di sportività.

          • Venio Vanni

            La bottiglia ? Quale bottiglia? Lo riportava l’eco di paperopoli??? Le fonti dove ho trovato questa baggianata sono:

            gobbofinchecampo
            spazioj
            ilbianconero
            vecchiasignora

            Ci manca solo la gazzetta del balengo e siamo a posto. Ma Vettorello è filogranata. La bottiglia adesso la custodisce il marchese. in un posto segretissimo.

          • Fabio Milone

            Li dove il sole non gli batte?

          • Venio Vanni

            Non saprei. So solo che quando deve passare un metal detector ha seri problemi…

          • Marchese di Carabàs

            Non ricordo tutta questa solerzia nel verificare le fonti, quando Pecoraro faceva il bulletto dando del mafioso ad Agnelli. Comunque l’ha riportato la rai, e poi a ruota le altre testate.

          • Venio Vanni

            ah vabbè se lo dici tu….

          • White Shark

            Questa mi giunge nuova. Non ricordo ricoveri al CTO.

          • Marchese di Carabàs

            Non mi stupisce che i tifosi del Napoli abbiano familiarità con quel reparto. Fortunatamente un atleta professionista che viene colpito da una bottiglia al petto non ha bisogno di essere portato in ospedale.

          • White Shark

            Ma tu parli per luoghi comuni o per esperienza personale?

          • Marchese di Carabàs

            Ci ho infilato un po’ di luoghicomunismo nello stile, ma le aggressioni ai tifosi juventini dello scorso anno da parte della tifoseria più civile d’italia, prontamente insabbiate alla faccia della potenza mediatica sabauda, me le ricordo bene.

  • Il Boemo

    Ed anche gli juventini hanno il loro “ma è un professionista”. Alibi di tutte le nefandezze…

  • n3m0

    Pg battista…
    😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

  • Santiago

    Bonucci ha dimostrato di avere una buona dose di fegato e di attributi. Poteva andare in Premier a nuotare nei milioni, invece è andato al Milan: stipendio non superiore a quello che poteva prendere a Torino, squadra e società che non farà la Champions e che è tutta un’incognita.
    E’ evidente che (a differenza di Alves), Bonucci non si è mosso per soldi. Ha voluto affrontare una nuova sfida tutta in salita e si è messo pesantemente in gioco.
    Checchè ne dicano gli haters, è un comportamento da uomo vero.

    Gli auguro il meglio a Milano e con la Nazionale (c’è una qualificazione da conquistare), sperando solo che sbagli quelle 2-3 partite che giocherà contro la Juve.

    Chi dice che la Juve l’abbia svenduto credo che non capisca molto di come funzionino le cose.
    E’ vero che in Premier Bonucci poteva essere acquistato per 50-60 milioni.
    Ma Bonucci non voleva andare in Premier. Ha fatto una scelta molto precisa.
    Ha chiesto la cessione perchè voleva mettersi in gioco nel Milan, non in premier.
    A quel punto la Juve non poteva fare altro che prendersi i 40 milioni (che non sono pochi per un trentenne e generano una plusvalenza da urlo) e cederlo al Milan.
    L’alternativa era fare muro contro muro. Ma, come la storia del calcio ha insegnato innumerevoli volte, non è mai una buona idea.

    • Ciccio Bomba

      mi sta bene come ragionamento, purchè sia stato fatto analogamente l’estate scorsa per il csao higuain, quando invece si è stradetto che l’affare lo faceva soltanto la juve.

    • Giovanni Pantolese

      Aggiungerei una sola cosa.
      I rapporti tra l’allenatore e Bonucci si erano molto deteriorati per cui la società bianconera ha dovuto scegliere e ha scelto di tenersi l’allenatore e per questo non mi sembra abbia fatto molto per trattenere il calciatore.

    • n3m0

      Non sono solito fare i processi alle intenzioni, ma a me pare più “comodo” il trasferimento a Milano. O più semplicemente (purtroppo), il problema è ancora il figlioletto.
      Di sicuro c’è un problema nello spogliatoio.

    • Fabio Milone

      Cavolate su cavolate.
      Non credo che Bonucci non volesse andare i Premium League dove avrebbe trovato il suo mister, Conte e avrebbe guadagnato parecchio di piu’, oltre ad avere maggiore possibilita’ di vincere in Europa.
      Non credo minimamente alla storiella della “nuova sfida” – solo fuffa da parte di tifoso disilluso, tifoso della BB che poi frequenta questo blog di Napolisti non si sa per quale motivo.

  • Artaq 70

    È sì, quando i giornali tacciono sulla Juve, è il potere occulto. Negli altri casi sono notizie inventate.