Mercato: Napoli lineare, Reina con Szczesny (domino-Donnarumma) oppure Meret

Soliti step del mercato: grazie a Gigio, nuovi spiragli per Napoli-Szczesny. Poi, il lavoro sugli esterni offensivi (Ounas e Berenguer) e difensivi.

Mercato: Napoli lineare, Reina con Szczesny (domino-Donnarumma) oppure Meret

Effetto Donnarumma

Il domino delle priorità, verrebbe da dire. Si sa che il Napoli aveva puntato su Szczesny, per affiancare e poi sostituire Reina. Un’operazione lineare, improvvisamente rovesciata dalla Juventus, andata decisa sul portiere polacco per ripetere lo stesso procedimento per Buffon. Poi, ecco il caso-Donnarumma e un possibile dietrofront. Della Juve, o almeno così si scrive. Per la Gazzetta dello Sport Il Mattino, nuovi spiragli per il polacco al Napoli causato dal (probabile) ingresso del portiere stabiese nell’elenco dei free agent, sicuramente nel 2018.

Leggendo, si capisce che anche in questo caso dipende tutto dal club che ha maggiore disponibilità economica. La Juve, appunto: «Se la Juventus dovesse acquistare il giovane portiere del Milan, allora su Wojciech Szczesny potrebbe ritornarci il Napoli, che non ha ancora definito del tutto la permanenza di Pepe Reina. La Juve ha l’accordo con il polacco ma non ha ancora chiuso con l’Arsenal, Il NApoli, nel frattempo, pensa anche a Meret. L’Udinese lo valuta 20 milioni, Pavoletti però è entrato nel radar dei friulani e ha una valutazione di 15 milioni. Il Napoli ci sta riflettendo».

E Reina? Ne parla Il Mattino: «In pratica De Laurentiis ha autorizzato i due a proporre un altro ano di contratto allo spagnolo: un passo in avanti rispetto alla chiusura di inizio giugno, quando il patron era fermo sulla decisione di andare a scadenza (nelgiugnodel2018). Il patto, con Giuntoli, è che tutto si deciderà prima del ritiro. Dopo l’arrivo in Val di Sole, Reina rifiuterà tutte le proposte. Intanto, però, Napoli alla finestra per Szczesny. Tra Arsenal e Juve, la fumata potrebbe essere nera, e a quel punto il club partenopeo sarebbe di nuovo in gioco».

Le altre trattative

Come detto prima. Il Napoli ha messo a punto queste priorità da tempo: il portiere, inteso come upgrade per Reina o come giovane da far crescere all’ombra dello spagnolo. Da Szczesny in su come titolare, da Meret in su come dodicesimo. Si continuerà così, poi si guarderà ad altri ruoli. Tipo a quello di esterno destro, per cui c’è sempre Berenguer. Di cui scrive il Corriere dello Sport: «l’alter ego di Callejon ha una clausola da nove milioni di euro, intorno alla quale si sta lavorando per limarla. Ma un po’ di lavoro è stato già ultimato: c’è un accordo con il manager del calciatore, con tanto di cifre e di durata (q inquennale, come da abitudine) e resta da accontentare l’Osasuna che non indietreggia da quanto scritto nel contratto».

Secondo il quotidiano romano si tratterà, così come per Ounas. Che Giuntoli aveva opzionato un anno fa e che non ha mai dimenticato del tutto. Il resto è di contorno a queste due-tre operazioni, perché il Napoli è completo: Repubblica scrive che il Napoli vorrebbe rinnovare con Ghoulam e Strinic, ma tutti i terzini sono in dubbio, meno Hysaj – blindato da una clausola da 50 milioni. Insomma, il solito. Prima il portiere, poi tutto il resto. Questioni di priorità iniziali.

ilnapolista © riproduzione riservata