Calciomercato, per il Napoli è il giorno della nuova collezione: Werner, Semedo, Pezzella

I giornali sulle trattative di mercato del Napoli, con tanti nomi nuovi: il terzino del Palermo, i giovani del Benfica o del RB Lipsia, e poi lo scambio Pavoletti-Meret.

Calciomercato, per il Napoli è il giorno della nuova collezione: Werner, Semedo, Pezzella

Rassegna stampa

Avete presente il giorno in cui il tuo negozio preferito, all’improvviso, tira fuori la nuova collezione e la mette in vetrina al posto dei saldi e allora tutto sembra nuovo, diverso, passi accanto all’esposizione e quasi non riconosci neanche il titolare? Bene. È arrivato quel giorno lì nel racconto del calciomercato del Napoli. I giornali di oggi, però, fanno un percorso differente: cioè Ounas e Berenguer restano due piste importanti, verificate. Nell’attesa, però, si aggiunge anche una nuova collezione. Pezzi, intesi come calciatori, mai visti né sentiti prima.

Tipo Giuseppe Pezzella del Palermo, recentemente ai Mondiali Under 20 con l’Italia di Evani. Secondo Repubblica, sarebbe la nuova idea come esterno basso Secondo il quotidiano romano, la vicenda portiere si risolverà con la conferma di Reina e l’arrivo di Meret, poi ecco gli acquisti dei giocatori sugli esterni. Il francese e lo spagnolo, onnipresenti negli ultimi giorni, e Pezzella.

Il Corriere dello Sport vede e rilancia con un profilo più internazionale. Quello di Nelson Semedo, 23enne e pure lui esterno basso, a destra. Si tratterebbe, però, di un investimento costoso già in partenza, quindi difficile da ipotizzare come complemento per un ruolo che esprime già Hysaj. Insomma, Semedo (che abbiamo affrontato in Champions, tra l’altro) è come Grimaldo sull’altra fascia. Secondo il Corsport il Napoli «attende conferme», ma l’operazione è difficile.

Nomi internazionali

Sempre il Corriere dello Sport, che lancia i nomi di calciatori internazionali giovani ma già conosciuti, o giù di lì. Come Timo Werner e Miranchuk, rispettivamente del RB Lipsia e della Lokomotiv Mosca. Il primo è un attaccante, il secondo un esterno alto (ancora). Soprattutto per quanto riguarda il primo, per questioni di ruolo e di prezzo, l’accostamento ci pare forzato.

Più realistiche le indiscrezioni della Gazzetta dello Sport. Che riporta dei primi contatti tra l’Udinese e l’entourage di Pavoletti, che potrebbe essere inserito nello scambio che porterà Meret a Napoli. Ci sono anche le cifre: «I friulani chiedono 20 milioni per il portiere, De Laurentiis ne vuole 15 per l’attaccante arrivato a gennaio – e pagato 18 milioni». In questo modo, il Napoli acquisterebbe uno dei portieri più promettenti d’Italia per pochi spiccioli (si fa per dire). Sarebbe un’operazione di grande opportunismo.

Chiudiamo con l’ultima voce sulle cessioni: la riporta Repubblica, Chiriches e Tonelli sarebbero nel mirino di Sampdoria e Torino. Difficile che queste operazioni possano essere avallate prima del ritiro di Dimaro, in ogni caso. Ci vuole tempo, bisogna sistemare vetrina e magazzino prima di iniziare a vendere.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Giacomo Molea 20 giugno 2017, 11:55

    http://www.calcionapoli1926.it/news/351657/sarri-fatto-richieste-mercato-societ-cessioni-possono-portare-milioni

    Il Napoli ha solo 20m, nn sufficienti x fare acquisti se nn ci liberiamo delle zavorre

    • Raffaele Sannino 20 giugno 2017, 17:59

      Rafael,Zuniga e De Guzman,termineranno il contratto nel 2018.Stanno a scadenza e non ci sono possibilità che vadano via.Guadagnano troppo per il loro valore.Errori di valutazione che si pagano nel lungo periodo.Per questo ,prima di acquistare i nuovi,bisogna essere certi che siano più che validi.Non possiamo permetterci questi sbagli.

Comments are closed.