La Gradinata Nord del Genoa chiede di disertare lo stadio: «Meritiamo rispetto»

I tifosi chiedono le dimissioni del di Preziosi il nome dell’advisor che dovrà gestire la cessione del Genoa. «Un sacrificio grande, forte e forse doloroso».

La Gradinata Nord del Genoa chiede di disertare lo stadio: «Meritiamo rispetto»

Il comunicato degli ultras

Altro caso Genoa-ultras. La Gradinata Nord del Ferraris, cuore pulsante del tifo genoano, ha pubblicato un comunicato stampa in cui ha chiesto ai tifosi genoani in genere di disertare lo stadio. La sconfitta di Pescara segna il punto di non ritorno, anche nel rapporto tra il pubblico e il presidente. Alla base del clamoroso gesto, ci sarebbero alcune promesse disattese dal patron del Genoa sulla gestione della squadra. Nella nota, che vi riportiamo integralmente sotto, gli ultras chiedono anche le dimissioni del presidente e la cessione del club.

Le parole della Gradinata Nord

Dopo quanto accaduto domenica scorsa a Pescara, non riteniamo più possibile assistere silenti a tutto ciò e riteniamo doveroso, nel rispetto di TUTTI i Genoani, far sentire il nostro pensiero e la nostra voce. La scorsa estate, dopo le vicende dello scorso campionato, con l’intento di avere chiarezza e pensando al bene del Genoa prima di tutto, abbiamo chiesto ed ottenuto un incontro con il presidente Enrico Preziosi, che si è era reso disponibile. Abbiamo accettato, convinti che questo potesse rappresentare un’azione volta a compattare l’ambiente, cercando di chiudere un lungo periodo di distanza tra noi e il Presidente. Abbiamo per lungo tempo nella passata stagione esibito uno striscione con la scritta “RISPETTO”, figlio di quanto crediamo di meritare. Da allora sono passati diversi mesi, il Presidente ci aveva pubblicamente detto determinate cose e purtroppo ne ha fatte altre, tradendo in primis la sua parola oltreché i Genoani.

Domenica però è stato superato il limite. E anche chi scende in campo, che da noi ha sempre avuto il sostegno incondizionato, ha tradito tutti noi, servo del suo padrone e di chissà quali interessi, disonorando nel modo più subdolo la nostra Maglia. Questo non lo possiamo accettare. Domenica prossima, in occasione dell’incontro Genoa-Bologna, chiediamo a TUTTI quelli che hanno il Genoa nel cuore un sacrificio grande, forte e forse doloroso. Ma che deve essere il nostro modo di dire ORA BASTA.

ilnapolista © riproduzione riservata