Vrsaljko, i primi pentimenti: «Non commento la mia situazione, ma vorrei giocare di più»

Il terzino croato, dopo aver preferito l’Atletico Madrid al Napoli, sembra palesare i primi ripensamenti. Per lui, minutaggio davvero scarso.

Vrsaljko, i primi pentimenti: «Non commento la mia situazione, ma vorrei giocare di più»

Sime Vrsaljko è stato vicino al Napoli, quest’estate. Per stessa ammissione dei suoi agenti, ha preferito l’avventura spagnola. L’Atletico Madrid, finalista di Champions. Vetrina internazionale di altissimo livello, progetto in crescita, allenatore vincente. Ma poi, ecco i problemi. Di inserimento, di ambientamento. Di minutaggio: 90 minuti e basta, a settembre, contro lo Sporting Gijon. Poi, sempre Juanfran in campo.

Le reazioni del croato sono i primi pentimenti, ancora moderati, per la scelta di mercato fatta. Parole chiare, subito dopo il match giocato con la Croazia (da titolare, almeno qui) contro la Finlandia: «Queste partite con la Croazia sono importanti per me, nel mio club le cose sono come sono. Fisicamente sono a posto, ora sta a me dimostrare all’allenatore che posso dare il mio contributo anche all’Altético. Cambiare già a gennaio? No, non ci sto pensando. Però è normale che vorrei andare in campo più spesso».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Matteo Renzie 30 ottobre 2016, 8:01

    Ben ti sta!

  2. Ma chi è questo? Roberto Carlos? E su, siamo seri. Stiamo facendo diventare personaggi pure onesti scarponi che azzeccano uno o due campionati.

    • Concordo.

      Fino a 5 mesi fa giocava con una squadr@ di meta classifica.

      Ora vorrebbe il posto titolare nella seconda squadra più forte d’Europa (fibalista UCL)?

Comments are closed.