Sarri a Sky: «Cosa dirò ai ragazzi sabato? Nulla, l’importante è farsi vedere sereni e tranquilli. Dopo Torino mancano ancora 13 partite e la classifica può essere stravolta»

Sarri a Sky: «Cosa dirò ai ragazzi sabato? Nulla, l’importante è farsi vedere sereni e tranquilli. Dopo Torino mancano ancora 13 partite e la classifica può essere stravolta»

L’allenatore azzurro Maurizio Sarri è intervenuto ai microfoni di Sky al termine di Napoli-Carpi:

Vittoria meritata ma sofferta. 
«Era evvidente perchè il Carpi sta bene in questo periodo. Per giunta siamo stati non aiutati da un paio di errori arbitrali, perchè il rigore su Callejon era evidente anche dalla panchina. Siamo stati molto lucidi e va bene così. Questa sera pensiamo alla sodisfazione record di vittorie»

La prossima Juventus-Napoli.
«Dopo Torino mancheranno 13 partite e quindi la classifica potrà cambiare ancora molto. Andremo per giocare il nostro calcio e siamo contenti che la Juventus ci reputi dei concorrenti.

La squadra corre sempre tanto.
«Abbiamo uno staff di ottimo livello e questo aiuta il lavoro mio e dei giocatori. Nelle ultime gare abbiamo fatto dei numeri che sono stati i migliori della stagione»

Sabato nell’ultimo discorso alla squadra cosa dirà ai giocatori?
«Ho parlato ai miei uomini molto, la prossima settimana penso di non aver bisogno di tanti discorsi, penso che sia molto più importante farsi vedere sereni e tranquilli per tutta la settimana»

Come imposterà l’avvicinamento alla partita dapo l’entusiasmo in città.
«Come abbiamo sempre fatto, siamo sempre stati estranei a tutto quello che ci circonda, anche se spesso l’entusiasmo del pubblico è stato molo più positivo che negativo. Poi molti dei ragazzi sono qui da tanto tempo e sanno come comportarsi»

L’iniziativa per Koulibaly.
«E’ una manifestazione d’affetto molto bella, però sono sempre per dar poco risalto a chi fa certi gesti negativi»

ilnapolista © riproduzione riservata