Con un amico juventino allo Stadium, gli dedico la fenomenologia del drugo

Con un amico juventino allo Stadium, gli dedico la fenomenologia del drugo
Ero allo Juventus Stadium, ospite di un amico juventino (che essendo torinese di nascita, non appartiene alla ben altra categoria degli juventini nati e cresciuti a napoli). La Juventus segna, il mio amico urla e si scompone, mi molla un calcio  (credo involontario), io rotolo tra le gradinate, e li’ un tifoso juventino mi abbraccia …. credendomi dei suoi.
ilnapolista © riproduzione riservata