Entrare allo stadio costa troppo, la protesta dilaga in tutta l’Europa. I tifosi del Borussia Dortmund lanciano palline da tennis in campo

Entrare allo stadio costa troppo, la protesta dilaga in tutta l’Europa. I tifosi del Borussia Dortmund lanciano palline da tennis in campo

Il caso-Liverpool, di cui abbiamo abbondantemente detto e scritto sul Napolista, non è un episodio isolato. Anzi, è in ottima compagnia. Anche la Germania, infatti, ha avviato e continua la protesta contro il rincaro dei prezzi per l’ingresso allo stadio. Una delle più clamorose iniziative è stata quella dei tifosi del Borussia Dotrmund, che durante la sfida dei gialloneri di Tuchel sul campo dello Stoccarda, hanno lanciato in campo delle palline da tennis. Ecco il video, da Calcioefinanza:

Il sentimento di dissenso, in Germania, è molto diffusa: i tifosi del Bayern, in occasione della trasferta di Champions sul campo del Bayern, erano entrati in ritardo e avevano esposto questo striscione: «Sessantaquattro sterline a biglietto, ma senza tifosi il calcio non vale un penny». 

Anche l’Inghilterra, al di là del caso Anfield-Liverpool, si sta allineando alla protesta del resto d’Europa per il caro biglietti: la Football Supporters’ Federation – l’organizzazione che difende i diritti dei tifosi, in Inghilterra e Galles – ha lanciato tre anni fa la campagna Twenty’s Plenty for Away Tickets, che chiede un prezzo uniforme, di 20 euro, per tutti i biglietti in trasferta dei campionati inglesi. 

Richard Scudamore, manager della Premier League, ha detto di non volere intervenire nella politica dei prezzi attuata dai club, ma che dalla prossima stagione intende far più pressione sui club affinché la situazione possa migliorare. Paradossale notare come in Inghilterra, noostante le proteste, gli stadi di Premier league registrino una affluenza media del 96%. In Italia, la media scende addirittura fino al 58%.

ilnapolista © riproduzione riservata