Il Liverpool va a Wembley col brivido. Klopp conferma il suo record e vince un’altra semifinale

Il Liverpool va a Wembley col brivido. Klopp conferma il suo record e vince un’altra semifinale
Klopp

Successo ai rigori per il Liverpool nel return match della semifinale di League Cup. La squadra di Jurgen Klopp sfrutta il successo dell’andata, 1-0 in casa dello Stoke City tre settimane fa, perde ad Anfield nei 120′ regolamentari e poi ringrazie il portiere Kevin Mignolet, che neutralizza due rigori e manda i Reds a Wembley. 

Partita scorbutica ad Anfield, col Liverpool che prova ad amministrare il vantaggio e si ritrova a dover rincorrere per tutta la ripresa. Il gol dello Stoke ariva nel recupero del primo tempo: lo segna l’ex interista Arnautovic, bravo a sfruttare l’assist di Boja Krkic e a battere Mignolet sul primo palo. Nel secondo tempo, il Liverpool attacca senza rendersi mai davvero pericoloso, e così la gara si trascina fino ai supplementari e poi ai rigori. Un solo errore per il Liverpool, di Emre Can, e le due parate del portiere belga su Crouch e Muniesa. Reds a Wembley, aspettando il risultato della sfida di ritorno tra Manchester City ed Everton (all’andata, 2-1 per i Tooffees a Goodison Park).

Klopp avrà così la possibilità di conquistare il primo trofeo da manager del Liverpool, e intanto aggiorna un singolare record sulla sua carriera. Quando l’ex mister di Mainz e Borussia Dortmund arriva in semifinale, c’è la matematica certezza che poi raggiungerà l’ultimo atto: quattro precedenti in carriera, quattro vittorie. Tre in Coppa di Germania (2012 Furth, 2014 Wolfsburg e 2015 Bayern), con una sola finale vinta (edizione 2011, Borussia Dortmund-Bayern Monaco 5-2) e una nella Champions 2012/2013, quella della doppia sfida al Real Madrid nel segno di Robert Lewandowski (4-1 a Dortmund, quadripletta del polacco, e 0-2 al Santiago Bernabeu).

ilnapolista © riproduzione riservata