L’esorcismo di Higuain, Albiol e Callejon (e dei rafaeliti che vogliono convertirsi) al grido del cardinale Sepe: “Rafé Satan, Rafé Satan aleppe”

L’esorcismo di Higuain, Albiol e Callejon (e dei rafaeliti che vogliono convertirsi) al grido del cardinale Sepe: “Rafé Satan, Rafé Satan aleppe”

Zdanov offre in anteprima ai lettori del Napolista l’editoriale che domani apparirà sul Quotidiano Collettivo Sarrita. Titoli suggeriti dalla Propaganda del Politburo riunito a Castel Volturno: “L’esorcismo contro Satana Rafa” (per il Mattino); “Rafé Satan, Rafé Satan aleppe” (per il Corriere del Mezzogiorno); “La conversione dei tre pretoriani di Rafa” (per il Corriere dello Sport). 

Sono 750 anni dalla nascita di Dante e siamo convinti che oggi il Sommo Poeta toscano, di fronte alla magnificenza dell’empolizzazione, rimodulerebbe così uno dei suoi versi più noti e misteriosi: “Rafé Satan, Rafé Satan aleppe”. Adesso che tutti esaltano il sarrismo come orizzonte mondiale del comunismo (a proposito: addio compagno Ingrao, ti salutiamo levando in alto il pugno chiuso e cantando Bandiera Rossa) è giunta l’ora di esorcizzare per sempre il diavolo rafaelita, di estirpare e far bruciare nelle fiamme eterne della Geenna la malapianta dell’obesità ispanica.

Per tutti i neosarriti è necessario un battesimo come quello che il cardinale Sepe ha condotto segretamente nei giorni della festa patronale di San Gennaro. Memori della lezione togliattiana sull’alleanza tra blocco operaio e blocco cattolico, i nostri condottieri hanno fatto esorcizzare dal nostro arcivescovo i tre pretoriani del Maligno per farli risorgere a nuova vita: Gonzalo Gerardo Higuaín; José María Callejón; Raúl Albiol.

Il tremendo rito dell’esorcismo è stato lungo ed estenuante e non sono mancati momenti di sconforto quando il demone impadronitosi di Callejón ha gridato a squarciagola: “Madrid, Madrid, Madrid”. Ma l’acqua benedetta ha fatto il suo corso e i tre hanno recitato finalmente la formula del battesimo sarrita. Come padrini, i tre hanno avuto l’intera redazione del Mattino.

Cardinale Sepe: Gonzalo Gerardo, José María e Raúl rinunciate a Satana Benitez?

Battezzandi e padrini: Rinunciamo.

Cardinale Sepe: E a tutte le seduzioni del male spagnolo?

Battezzandi e padrini: Rinunciamo.

Cardinale Sepe: Gonzalo Gerardo, José María e Raúl rinunciate al peccato per vivere nella libertà del 4-3-3 e qualora servisse andare in ritiro punitivo?

Battezzandi e padrini: Rinunciamo.

Cardinale Sepe: Gonzalo Gerardo, José María e Raúl rinunciate a Rafa Benitez, origine e causa di ogni peccato?

Battezzandi e padrini: Rinunciamo. 

Aggiungiamo, infine, che questa formula può essere adattata per ogni rafaelita che si vuole convertire, sia in famiglia sia sul posto di lavoro.
Zdanov (l’immagine è del compagno Domenico Catapano)

Zdanov ilnapolista © riproduzione riservata