Il taccuino di Benitez / Ci siamo persi Zaza

Il taccuino di Benitez dopo Napoli-Sassuolo
Che impressione, il San Paolo. Se tutta la città di Sassuolo entrasse in questo stadio, ci sarebbero ancora dei posti vuoti.
Gol. Io ti do un’occasione, tu ti prendi l’occasione. Bravo, Dzemaili.
Ahia. L’avevo detto di non perdersi Zaza. Invece abbiamo fatto proprio quello. Dove sta Zaza?
Higuain non deve innervosirsi così.
Tu, no, Fernandez, tu l’occasione non l’hai presa.
Si può perdere. Se si perde, vado di là e dico: bravo Sassuolo.
Giochiamo, giochiamo.
Gol mangiato. Devo scoprire chi è quel Fernandez che gioca con l’Argentina.
I cartellini per simulazione li odio, dopo a Inler glielo dico.
Insigne, voglio un quarto d’ora alla Insigne.
Siamo lunghi, siamo lunghissimi.
Gambe fiacche o testa vuota. Forse tutt’e due.
L’ultimo pallone sul piede di Mesto. Riprovare. Riprovare.
Io dico sin prisa, va bene, però se manca mezz’ora la prossima volta un po’ di prisa ce la mettiamo, eh?
Non sono soddisfatto, ma sono tranquillo.
Dobbiamo lavorare. Quando c’è da lavorare, io sono tranquillo.
Il Ciuccio

ilnapolista © riproduzione riservata