Che bella parola, “coerensa”. Callejon ha il dono dell’ubiquità

Il mio Genoa – Napoli

– Con ancora in testa il Sassuolo e la canzoncina “addo sta Zazà?” ho guardato la formazione che stava per scendere in campo al Ferraris e mi son chiesto “addo sta Gonzà?”.

– Dal primo minuto ha invece giocato Duvàn. Mi è sembrato, vista la mole, un cestista o un giocatore di football americano in mezzo a 21 ginnasti.

– Secondo le logiche di Rafa, non esiste il turnover, ma la “coerensa”.

– Secondo la “coerensa” di Rafa, Hamsik e Higuain sono rimasti in panchina.

– Zuzu ha indossato la fascia di capitano.

– il mio barbiere mi ha confidato che, ieri mattina, 7 clienti su 10 non gradivano Goran in campo.

– Con la gentile collaborazione di Portanova & co., Goran è riuscito, prima col sinistro e poi col destro, a fare il pelo all’incolpevole Perin.

– I capelli di Perin mi hanno ricordato Alberto Fortis.

– Il mio barbiere ha inoltre aggiunto che ai 7 clienti avrebbe voluto creare un’acconciatura fantasiosa come quella di Reina.

– Reina ha rilanciato una palla con le mani fin sopra la Gradinata Sud.

– Intanto sugli spalti e fuori si è rivissuto il nostro gemellaggio. Solo chi non lo ha mai vissuto lo snobba.

– In entrambe le reti, Lorenzo ci ha messo il piede.

– Calle e Lorenzo spesso si sono scambiati la posizione. A volte si sono trovati anche sulla stessa fascia.

– Gli esterni genoani stanotte hanno potuto dormire solo grazie alle bustine di Oki.

– Liverani nel primo tempo ha avuto bisogno del bugiardino e del libretto delle istruzioni.

– Calle è stato il migliore in campo. Calle ha il dono dell’ubiquità.

– Inler, lasciato in libertà, ha fatto ciò che voleva. Valon ha tolto libertà, spazio e aria a chi gli capitava sotto.

– Vista la formazione del Genoa, mi son detto: questo è il tipico momento da gol dell’ex . Fortuna che non tutti gli ex lasciano il segno.

– Il primo tempo è stato perfetto.

– Rafa si è dovuto preoccupare più del suo asciugamano e del sudore che del Genoa.

– Nella ripresa si è badato solo al controllo.

– Gonzalo è subentrato nel finale. Anche quando subentra compie due saltelli su se stesso.

– Reina ha compiuto la prima parata al 78esimo.

– Mi sono accorto della presenza di Gilardino a venti minuti dalla fine, quando lo hanno inquadrato.

– Spesso hanno inquadrato quel simpaticone di Preziosi.

– La sua faccia allegra mi ha ricordato il “che sta pensando quiz” di Indietro Tutta…. Gasp?

– Intanto, in settimana.
Allegri: gli arbitri hanno deciso di non concederci rigori. Conte: Verona? È stato un errore non eclatante.
Giuro che non sono due battute prese da Zelig.

– Generalmente non gioco le bollette, ma il derby di Torino è arbitrato da Mazzoleni…

– Intanto ci stiamo preparando per Londra. Per “coerensa”, Rafa farà riposare Fernandez.

– Sempre per “coerensa” anche l’Arsenal ne dovrebbe beccare due (lo dissi pure col Borussia, è d’obbligo, per coerenza, ripeterlo ora).

– E che questa “coerensa” ci porti lontano. Il più in alto possibile.

– E infine, a proposito di barbieri, capelli e Perin: Alberto Fortis mi ha ricordato la canzone “a voi romani”. Bene, oggi tocca a voi. Tutti compiono passi falsi, no?…Roma, tu può fa la stupida stasera…

Forza Napoli Sempre
La 10 non si tocca.
Gianluigi Trapani

ilnapolista © riproduzione riservata