Caro Real Madrid, hai qualche altro scarto per noi?

Il mio Napoli-Bologna:

In piena astinenza, alle 17, già eravamo a Fuorigrotta. Pensavamo di essere i primi…
Nel pre-partita si sono allenati entrambi i portieri. Mai visto prima.
Preferisco le ragazze pon pon e i fuochi d’artificio al “chi non salta juventino è” ogni 5 minuti.
Mi sbaglierò, ma anche l’audio dello stadio mi è sembrato migliorato.
Il primo gol ufficiale di quest’anno, l’ha segnato il numero 7.
Callejon, detto Calle (uno degli scarti del Real), sul gol, ha fatto un passo indietro per non finire in off-side.
Capitan Hamsik, fino al 30′, non ha azzeccato un appoggio. Dal 30′ in poi, non ha sbagliato niente.
Gonzalone (uno degli scarti del Real), uomo contro uomo, in area di rigore, non ha cercato la gamba dell’avversario e il rigore…
I calci da fermo li ha tirati Calle.
Albiol (uno degli scarti del Real) è stato il leader della difesa. Britos ne aveva bisogno.
Bianchi (uno dei pupilli di Mazzarri) e Diamanti (uno dei pupilli di Prandelli), non hanno visto il pallone. Manco la forma.
Sempre Calle ha fatto una serie di tagli incessanti. Garics prima e Cech dopo, non ci hanno capito un tubo.
Pioli, come non mai, per tutta la partita, non ci ha capito un tubo.
Natali non ci ha capito quasi un tubo.
Natali è attualmente più forte di Mexes e Zapata.
Ho visto contemporaneamente Valon in 3 zone diverse del campo.
Nel primo tempo, non abbiamo fatto nemmeno un lancio.
Pandev, in alcune situazioni, ha fatto il terzino.
Dopo un’ora, l’arbitro poteva fischiare la fine. Forse anche prima.
La prima rete di Hamsik è stata una perla.
Io voglio bene ad Hamsik.
L’azione del terzo gol è riuscita a compierla anche Gargano. A casa, con la Playstation.
Zuniga non si può cedere.
Reina ha piedi migliori di mezza serie A.
L’esultanza di Reina mi ha fatto godere.
Reina ha fatto una parata alla Garellik.
Di certo non siamo Gonzalo dipendenti. Forse, siamo Rafa dipendenti.
Gonzalo, da solo, ha tenuto impegnata tutta la difesa bolognese.
Inler mi è sembrato più veloce del solito nel pensiero. Ma lo scrivo a bassa voce.
A Kone, a causa di Zuniga, è venuta la diarrea.
Maggio ha giocato una discreta partita. Ma ne vorrei riparlare tra 3-4 domeniche.
Non abbiamo preso gol. Nemmeno da calcio da fermo.
Non ho saputo decidere chi è stato il migliore in campo.
Per completare la rosa servirebbe un centrocampista: non è che al Real ci sarebbe qualche scarto?
Non ho resistito e ieri notte, tornato a casa, ho rivisto la partita in tv.
Non ho resistito e ho dato un’occhiata al televideo: ieri hanno segnato il signore fidanzato della cassiera e il Pocho.
La prossima sarà contro il Chievo: Moscardelli gioca nel Bologna e Fideleff nel Tigre.
Il solito barista, stamattina, m’ha abbracciato e m’ha baciato.
Forza Napoli Sempre
La 10 non si tocca.
Gianluigi Trapani

ilnapolista © riproduzione riservata