Dialogo tra uno juventino e un napolista

Agostino è un caro amico di vecchia data. Ha un negozio di elettrodomestici non troppo lontano dalla mia zona e spesso ci siamo intrattenuti in discorsi calcistici ad ampio raggio. Per un lungo periodo, però, ho perso le sue tracce. Non l’ho visto,né sentito telefonicamente per tempo immemore (3 anni dice lui, mah). Ultimamente come d’incanto è ricomparso dalle nebbie, nonostante il tostapane funzioni ancora e la lampadina non mi si è più fulminata. Visite a casa di amici, telefonate e messaggi. Agostino è diventato una costante nella mia vita. Ahi. Un paio di giorni fa per esempio abbiamo avuto questa conversazione in chat che voglio proporvi. Perché Agostino è sì un caro amico di vecchia data, bravo, simpatico e disponibile, ma è un gobbo.

11/04/2012

Ago: Era ottima l’aquila stasera, si vede che non avete saputo cucinarla bene domenica scorsa!

Me: Speriamo nella lupa, va.

Ago: Facit talmente schif ca tenit e stessi punt e l’inter!

Me: Ora so come vi siete sentiti in questi ultimi anni…

Ago: Non puoi saperlo. Perché per voi e’ solo un ritorno alla realtà.

Me: Eheh, speriamo di no.

Ago: Con il presidente produttore pensavate che il calcio fosse diventato un film

Me: Da tifoso del calcio pulito, mi auguro che sprofondiate quanto prima

Ago: Ma qual è per  te il calcio pulito?

Me: Quello senza la Giuve che vince

Ago: Ah pensavo quello del non vincere un ca***!

Ago: Una domanda posso?

Me: Non troppo complicata

Ago: No no io so juventin e cose complicat nun e’ sacci fa’

Me: ?

Ago: in questi ultimi due anni passati noi rubentini siamo mai stati a 20 punti da voi?

Me: No. A noi bastava anche un solo punto per godere

Ago: Noi con 20 godiamo di piu’

Ago: Devo prendere in giro uno che mi ha rotto il ca*** con la stessa storia a – ….. Fa fridd? A – 20 mo se congelat

Me: Azz, e vieni da me?

Me: Prima di gongolare attenderei la fine della stagione

Manca più di un mese e siete lanciatissimi…

Ago: Si certo

Ago: Ma chill rumpev o ca** tutti i lunedi. Mo e’ un anno ca nun pass

Me: Se è per questo tanti avevo dimenticato pure che fossero giuventini.

Ora si sono ripresentati. Barbe bianche e rughe in faccia. E pelati. Me li ricordavo diversi.

Ago: Cosi tanto sono invecchiati in tre anni?

Me: Non erano più abituati

Me: 30 anni concentrati in 3 anni, eh

Ago: Se è per questo molti di voi son dovuto andare a tirarli a sott o terren!

Me: Ahahah. Allora attento ai fantasmi.

Me: Comunque mi auguro seru tituli per voi e la nostra stagione s’aggiusta

Me: Un anno di culate possono essere ripagate l’ultimo mese?

Me: Che so. Pirlo che si strappa. O Vidal con la pubalgia…

Ago: Io invece mi auguro di vincere lo scudetto di regalarvi la coppa Italia e di aiutarvi come stiamo facendo a farvi qualificare in Champions. In modo da distruggervi a Pechino e di prendervi  per il culo di nuovo per l’uscita dalla coppa agli ottavi

Me: Scudo a voi, coppa Italia e terzo posto a noi? Ci sto

Me: Ma la terza la vedo impossibile. Siamo morti.

Me: A Londra ci siamo scavati la fossa

Ago: Almeno che non siete ancora stanchi x la champions

Ago: Ridicolo mazzarri

Me: Jà Agostì

Me: Siamo morti.

Me: Come tutte le squadre esordienti in Champions

Me: Fiorentina, Udinese, Samp…e poi, Tottenham, Villarreal, pure il Bayern sta perdendo la Bundes, abbiamo fatto la stessa fine…

Me: Fortunatamente c’abbiamo la coppa Italia. E contro di voi. La stagione non è finita.

Ago: Ma non sono d’accordo che è da imputare alla Champions

Me: Ma come no?

Me: Hanno giocato benissimo solo nei periodi vicino alle partite di Cl

Me: E poi, dopo Londra sono crollati, morti, evaporati, spariti…

Me: Giá a Udine dovevamo perdere. Ma parlo di Champions, cosa ne vuoi sapere?

Ago: Si infatti non siamo mai stati in Champions

Me: Evidentemente l’avevi dimenticato

Me: 3 anni=30 per voi

Ago: Si in due anni

Ago: Voi in 30 invece?

Me: A noi basta uno. Per ora.

Me: Ne parliamo il 21 maggio all’alba. Se ci siete ancora…

Ago: Per ricordarlo tutta la vita?

Me: No, però sarebbe divertente festeggiare una coppa Italia in coincidenza con i vostri seru tituli.

Ago: Per questo dovete morire

Me: Hihi. Ma se vinciamo la coppa Italia, ti posso dipingere azzurra la saracinesca?

L’insegna al negozio  la lasciamo….

Me: Visto che l’idea della saracinesca azzurra non ti è piaciuta, posso usare questa conversazione per un articolo?

Ago: Certo. Basta non fare nomi

Me: Temi che qualcuno ti venga a dare fuoco il negozio?

Non preoccuparti. Il Minao ultras lo tengo a bada io.

Ago: Ecco appunto

Ago: Comunque mi piace l’idea della saracinesca azzurra

Me: Eheh

Ago: E’ l’unica cosa rimasta di buono del calcio di oggi

Ago: Gli sfotto tra amici di fede calcistica diversa. Ancora mi brucia il culo per la partita di coppa uefa

Me: Eh. Lo dici a me?

Me: con amici tifosi napoletani ci prendiamo a capelli su questo.

E’ impossibile da far capire

Ago: Lo so

Me: Quanto odio Del Piero che a Napoli segna (segnava)sempre

Me: Anche perché, a differenza di qualche anno fa,

oggi lo sapete anche voi che siete un po’ ladri e quindi i dialoghi sono più equi. Eheh

Ago: Gianluigi sto ladri ormai ci rimarra’ a vita

Me: Un po’ come a noi “colerosi”

Ago: Ma ladri o non ladri in mezzo al campo scendevano sempre squadroni che si son distinti pure in europa

Me: E lo so. Ma l’etichetta resta. Anche se con un nuovo scudetto si cerca di farlo dimenticare.

Ma ci sarò sempre io a ricordarvelo da dove venite…

Ago: Ma non cancella

Me: Io spero che il Napoli non si ridimensioni in futuro  perché alla fine le sfide

con la Giuve che valgono qualcosa sono le più belle.

Vi abbiamo talmente paliato negli ultimi anni che facevate quasi pena.

Ago: quella con il napoli mi affascina sempre x la rivalita’ storica ma quella che ultimamente sento di piu’ e’ quella con l’inter

Me: Tutti gli juventini pensano più all’Inter

Me: Perché ci considerate inferiori?

Ago: No assolutamente anzi

Me: Comunque se doveste vincere il campionato l’avrete meritato

Me: Sul campo

Me: Non l’ammetterò

Me: Ma un tifoso distaccato lo pensa.

Me: Confido nella lupa, comunque

Ago: Guarda che paliando la lupa facciamo pure un favore a voi

Me: Tu insisti? Quest’estate, forse.

Me: Ma questo Napoli se vince 6 partite su 6, mi fa andare a Pompei a piedi.

Ago: Io invece voglio andare a Roma con te e il Minao il 20 Maggio.

Me: manco se mi regali il negozio. Prepara la pittura azzurra, invece…

Forza Napoli Sempre

La 10 non si tocca
Gianluigi Trapani

ilnapolista © riproduzione riservata