“Inler subito al Napoli?” Se De Laurentiis chiama

Inler apre al Napoli. L’agente del centrocampista dell’Udinese, intervenuto a Radio Crc, ha parlato della trattativa fra il club azzurro e quello friulano: «Non ho mai avuto contatti col Napoli, dell’interesse per Inler non ne so nulla – ha detto Dino Lamberti – Devo anche dire che l’Udinese attualmente gioca un gran calcio e mi domando se fosse la scelta giusta dare il giocatore via adesso o aspettare fino a giugno. Naturalmente Inler al Napoli sarebbe un’ipotesi da prendere in considerazione, perché quella napoletana è una bella piazza. L’Udinese mi ha detto che c’è stato un contatto tra De Laurentiis e i Pozzo, ma per me questo non implica nulla. Quando vuoi un giocatore contatti ufficialmente la società. Inler piace a Mazzarri, come del resto piace anche a molte altre società. Inler ha chiesto a Floro Flores notizie riguardanti la città di Napoli perché legge i giornali e ciò che scrivono su di lui. L’ha chiesto anche a me ma sa che non ho avuto contatti ufficiali con la società. Sono più che altro speculazioni. Sono sicuro che al Napoli piaccia Inler ma non credo che lo vogliano al 100%. E poi a centrocampo Pazienza e Gargano stanno giocando bene, non so se fosse saggio per il Napoli acquistare il mio assistito a gennaio. Se non si hanno contatti è difficile esprimersi e valutare la situazione, se dovessi valutare oggi direi che Inler non arriverà a Napoli. Io non forzerei la cessione di Inler adesso ma la situazione può cambiare. Se il Napoli dovesse volerlo al 100%, allora sarei disposto a trattare. Se mi dovesse chiamare De Laurentiis e mi chiedesse di sederci e parlare, allora forse potrebbe succedere qualcosa. Inler ha ricevuto offerte dalla Germania, c’era un club che offriva tanto, ma lui ha detto di no. Perciò dico che, se il Napoli volesse Inler, una soluzione si troverebbe. Se dovesse arrivare in azzurro si innamorerebbero tutti di lui, anche da un punto di vista caratteriale: è un ragazzo prezioso. Quando ci sono buoni argomenti le cose si fanno, l’importante è che ci sia la volontà di entrambe le parti. Quella di Inler c’è». (corsport.it)

ilnapolista © riproduzione riservata