Solo venti minuti di buon Napoli, poi due ko

Una sconfitta ai rigori contro il Valencia (1-1 e poi 6-5), ed una nei 45′ contro il Palermo. Come va visto il bicchere del Napoli-2 al Barbera? Mezzo pieno?
Allora buono il finale di partita con il Valencia ed i primi venti minuti con il Palermo. Personalità ed occasioni da gol. Gioco e movimento. Poteva aver miglior sorte la punizione di Quagliarella e la conclusione del bomber stabiese. In entrambi i casi Benussi super. Considerando che mancavano Cavani, Gargano, Hamsik e Lavezzi c’è da ben sperare
Il bicchiere mezzo vuoto dice di un Rinaudo ancora lontano dalla condizione migliore e di un po’ di confusione tra i reparti con scarsa velcoità di esecuzione degli schemi. Oltre che di due sconfitte.
Contro il Valencia fa tutto Rinaudo, prima provoca il rigore con il quale il Valencia va in vantaggio. Poi sbaglierà il rigore nella giostra finale dei penalty. Dormono le difese di Valencia e Napoli. Cominciano gli azzurri al 4′. Fallo di Rinaudo in ritardo in scivolata su Feghouli. Soldado spiazza De Sanctis dal dischetto. All’11’ tocco dentro di Feghouli per il destro di Soldado che anticipa Rinaudo, grande respinta di De Sanctis ancora pronto al 35′ su punizione di Costa nell’anticipare Soldado. Le occasioni del Napoli sono due colpi di testa di Quagliarella prima e Pazienza poi fuori di poco. Al 36′ dormita generale della difesa del Valencia. Bravissimo Maiello a rubar palla e metter dentro da posizione difficile. Rigori  battuti benissimo ad eccezione di quello tirato da Rinaudo.
Contro il Palermo partenza alla grande degli azzurri: al 16′ punizione fortissima di Quagliarella, deviata centralmente da Benussi; al 22′ grande palla di Dossena per Quagliarella che tira centrale. Precedentemente rinvio pericoloso di Benussi con Maiello in fuorigioco. Gol partita al 24′: Pastore salta Maggio, tiro, De Sanctis respinge, poi Pastore da’ un calcio in faccia a De Sanctis contentendo il pallone, l’arbitro Gava fa proseguire e Maccarone ribadisce il pallone in rete. Nel finale Napoli sulle gambe, Palermo più tonico e rosanero che terminano in dieci per una stupida espulsione di Maccarone che scalcia da terra Santacroce.

Napoli-Valencia 5-6 (1-1)

Napoli (4-3-2-1): De Sanctis; Grava, Rinaudo, Aronica; Maggio, Blasi, Pazienza, Dossena; Zuniga, Maiello; Quagliarella. All. MazzarriValencia (4-4-2): Moya; Miguel, David Navarro, Ricardo Costa, Del Horno; Joaquin, Albelda, Carles, Feghouli; Costa, Soldado. All. Emery
Arbitro: Gervasoni (Giotto-Carrer)
Marcatori: Soldado (V) al 3° su rig., Maiello (N) al 37°.
Note: Ammoniti: Dossena (N) al 25°, Costa (V) al 26°.
Sequenza rigori: Costa (V-gol 1-2), Quagliarella (N-gol, 2-2), Soldado (V-gol, 2-3), Zuniga (N-gol, 3-3), Joaquin (V-gol, 3-4), Dossena (N-gol, 4-4), Miguel (V-gol, 4-5), Aronica (N-gol, 5-5), Del Horno (V-gol, 5-6), Rinaudo (N-parato 5-6)

Palermo-Napoli 1-0
Palermo (3-4-1-2): Benussi; Cassani, Dellafiore, Balzaretti; Munoz, Migliaccio, Liverani, Nocerino; Pastore; Maccarone, Abel Hernandez . All. Rossi
Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce, Cannavaro, Aronica  (Campagnaro, dal 30°); Maggio, Blasi, Pazienza  (Dalla Bona, dal 34°), Dossena (Vitale., dal 38°); Zuniga, Maiello; Quagliarella. All. Mazzarri
Arbitro: Gava di Conegliano Veneto (Giotto-Carrer)
Marcatori: Maccarone (P) al 24°.
Ammoniti: Migliaccio (P) al 18°, De Sanctis (N) al 26°, Maccarone (P) al 29°. Espulsi: Maccarone (P) al 40°. Spettatori: 16.088.

ilnapolista © riproduzione riservata