Maggio a casa, l’Italia senza ali non decolla

Quagliarella non si è fatto male. E’ questa è una buona notizia visto che il 19 ci aspetta l’Europa League, ma Prandelli parte male. Non tanto per il risultato perché anche il Lippi campione del mondo cominciò nel 2004 con una sconfitta in Islanda. L’errore è che questa squadra non ha ali. Si è trovata in un imputo centrale senza un cross. E Maggio perché è stato lasciato a casa? Consiglio al navigante da Firenze. Alla prossima Christian chiamalo in Nazionale.

ilnapolista © riproduzione riservata