Navarro rescinde
Non lo rimpiangeremo

Il 31 gennaio del 2008, complice l’infortunio di Iezzo prima e poi di Gianello, arrivò a Napoli direttamente dall’Argentina, un portiere giovane, considerato una grande promessa: Nicolas Navarro, per circa 4 milioni di euro. Oggi, 23 luglio 2010, il Napoli se ne libera: rescissione del contratto depositata in Lega. E’ finita, se ne va: con somma gioia dei tifosi che ogni anno hanno vissuto il tormentone di un giocatore più famoso per le sue scorribande notturne che per i suoi rari interventi in porta. Le sue papere sono ancora impresse nella mente dei tifosi. Una meteora che ha fatto parlare di sé anche in Argentina per le sue tormentate love story. Ricordo, una frase di Garella che più volte ha commentato le sue prestazioni: “I portieri argentini non hanno tecnica di base, sono puro istinto. Non capisco come si possano comprare portieri del genere, quando in Italia ci sono diversi giocatori giovani di livello superiore”.  Mai parole furono più profetiche. Navarro non è stato mai un portiere efficace, anzi. Il Napoli lo ha aspettato anche troppo. Vuole rimanere in Argentina: in bocca al lupo, caro Nicolas. Noi non ti rimpiangeremo.

ilnapolista © riproduzione riservata