La firma nella notte
ora è tempo dei gol

La firma di Edinson Cavani è arrivata nella notte, poco dopo l’una, per la soddisfazione del Napoli e l’euforia dei suoi tifosi. Subito preso d’assalto il ritiro di Folgaria, dove l’ultimo colpo del mercato ha fatto salire ancora di più la temperatura, già superiore ai 30 gradi. Molto motivati, nonostante il gran caldo, anche Mazzarri e i suoi calciatori. “La società ha acquistato un attaccante di notevole valore, che aiuterà sicuramente il nostro gruppo a compiere un ulteriore salto di qualità”, è la riflessione di Andrea Dossena, che sta finalmente uscendo dal tunnel dopo i problemi fisici della scorsa stagione. “In cinque mesi sono riuscito a scendere in campo tra i titolari solo in due partite e in pratica non ho dato niente alla maglia azzurra. Ho voglia di riscatto”.

L’ex esterno del Liverpool è considerato da Mazzarri quasi come un nuovo acquisto. “La fiducia dell’allenatore e dei compagni mi dà la carica, ma adesso devo dimostrare il mio valore sul campo. Il lavoro che sto facendo in ritiro mi sarà di grande aiuto. In Inghilterra la preparazione precampionato era diversa: solamente amichevoli e tornei. Ho bisogno di recuperare la migliore condizione fisica”. Dossena, superata la crisi dei mesi scorsi, non si pone limiti. “Inizia un nuovo ciclo: tutti sono autorizzati a sognare la Nazionale e voglio farlo anche io”. Ma il primo obiettivo del giocatore lombardo è puntare in altro col Napoli. “Abbiamo già le basi per affrontare un cammino difficile, anche se non impossibile. La squadra deve salire di un gradino nella convinzione dei suoi mezzi. Non dobbiamo più accontentarci di essere la sorpresa del campionato, è il momento di diventare una realtà. Solamente così si può crare qualcosa di importante. Giocheremo su tre fronti e l’Europa League ci aiuterà ad acquistare questa mentalità”.

Ma una spinta importante potrà darla l’arrivo di Cavani. “Sulla carta, adesso, siamo ancora più forti”, è convinto Dossena, che aspetta di conoscere al più presto il nuovo acquisto. L’attaccante uruguaiano ha firmato un contratto di 5 anni (ingaggio a salire fino ai 2 milioni a stagione e clausola rescissioria da 35 milioni) e avrà tutto il tempo per affermarsi con la maglia azzurra. Il fax con la firma del Matador è giunto nell’albergo che ospita il Napoli a Folgaria a notte inoltrata. Ore piccole per il ds Riccardo Bigon, che sta per concludere anche un altro colpo: l’acquisto del mediano argentino Zuculini. L’Europa s’avvicina: Aurelio De Laurentiis è pronto a rilanciare la sua sfida.

(da  La Repubblica)

ilnapolista © riproduzione riservata