Il giorno di Mazzarri, è cominciata la sua era

E’ il giorno di Mazzarri, quello in cui si rompe il silenzio del Napoli e il tecnico presenta la squadra a Folgaria. Il Corriere del Mezzogiorno apre: “Niente solisti. Mazzarri: nel mio Napoli vale il gruppo non voglio campioni che corrono da soli. Quagliarella ha grande tecnica, ma va messa al servizio della squadra. Un bomber? Tutti lo vorrebbero, ma servono soldi veri. Lavezzi è in forma ed è carico. Blasi è molto motivato. Acquafresca indeciso. Oggi nuovo vertice”. Per il Corriere dello sport: “Mazzarri: Il Napoli è forte anche così. Non abbiamo la necessità di acquistare subito. Non capisco tanta frenesia. E poi fino al 31 agosto c’è tempo per rimpiazzare chi va via. Il club deve tenere d’occhio il bilancio. Bisogna adeguarsi. E poi la squadra ha già mostrato la sua fisionomia. Ho accettato di aprire un ciclo perché credo nelle nostre potenzialità. Non mi sembra necessario cercare il gran colpo”. Sul Mattino “Mazzarri, mercato austero, vogliamo i giovani. Per il tecnico prima si deve sfoltire la rosa, poi innesti con il rispetto del bilancio. Più forti con Santacroce, Blasi e Dossena. Quagliarella è cedibile. Secondo giorno di lavoro tra ritiro e Maradona. Magari venisse a Folgaria”. Sul mercato il Corriere dello sport scrive: “Lucarelli-Napoli, sì”. Sulla Gazzetta dello Sport: “E’ un Napoli nuovo? Ecco i primi acquisti di Mazzarri. Dossena, Santacroce e Blasi: per l’allenatore sono loro gli uomini chiave di questa stagione.Mazzarri: «Maradona tecnico? Magari venisse per uno stage». «Con 20 kg in meno gli troverei pure un posto part-time in squadra”. Su La Repubblica: “Ritorna Mazzarri, nessuno è incedibile”. Infine il free press Il Napoli: “Il Napoli di Mazzarri: comincia la mia era. Mangeremo l’erba per i tifosi”

ilnapolista © riproduzione riservata