Arriva Lucarelli
bomber con la cazzimma

“Il tecnico vuole Lucarelli? E gli diamo Lucarelli”. Parole di Aurelio De Laurentiis a Radio Marte. Con la cessione di Denis all’Udinese, non ancora ufficiale, arriva quindi il bomber toscano, 35 anni il 4 ottobre. Un attaccante vero, forse un po’ datato, ma un rapace dell’area di rigore. Con Mazzarri sono grandi amici. Come lui è di Livorno, ma ama alla follia la maglia amaranto tanto da scrivere nel suo libro:  “Ci sono giocatori che con i soldi guadagnati si comprano lo yacht, una Ferrari, una villa al mare. Ecco io con questi soldi mi ci sono comprato la maglia del Livorno”.
Ma in carriera è stato un vero e proprio giramondo. Ha cambiato undici squadre, dodici se si concretizzerà con il Napoli. Due le esperienze all’estero: Valencia e Shaktar Donets, non proprio felici. Ma il richiamo dell’Italia e di Livorno, in particolare, è stato troppo forte. Ha portato il numero 99 sulla maglia in onore del gruppo Brigate Autonome Livornesi, nate proprio in quell’anno lì e di dichiarata fede di sinistra (famose le bandane per irridere Berlusconi). Dovrà essere il quinto attaccante in rosa (considerando anche Hamsik) e ricoprire un po’ il ruolo che fu del Pampa Sosa.
Che sia un bomber di razza non si discute. Con Mazzarri in B ha segnato 29 reti in 41 partite. L’anno scorso con il Livorno, squadra mediocre, è andato in doppia cifra (10 reti). Il “Che” di Livorno è pronto a volare sotto la Curva di Napoli, dove siamo sicuri si troverà come a casa sua. Lui la cazzimma c’è l’ha nell’animo è cattivo in area, sgomita, picchia, travolge gli avversari e i difensori con quel fisico da marcantonio (188 cm per 83 kg). E’ pronto per questa sfida, la vuole fortemente. E state sicuri che la maglia la suderà, quello che poi piace di più ai tifosi.

ilnapolista © riproduzione riservata