Napoli vuole Gilardino
lui pensa alla Juve

Il Napoli vuole Alberto Gilardino. Ormai non è più un mistero. La conferma arriva anche stamani dall’edizione fiorentina de La Repubblica. I primi contatti tra De Laurentiis e la dirigenza viola, scrive napolitoday,  sarebbero stati allacciati nei giorni scorsi, quando il presidente azzurro si è trattenuto in Toscana per alcuni impegni lavorativi. Il calciatore dal canto suo sembra voler ormai chiudere la sua esperienza in riva all’Arno, soprattutto dopo l’addio del suo mentore Cesare Prandelli e dopo l’arrivo di Mihajlovic, il quale avrebbe già fatto presente a Corvino di preferire uno tra Maxi Lopez e Matri al centravanti della Nazionale.
Gilardino, però, al momento non sembra gradire troppo l’ipotesi Napoli, anche e soprattutto perchè aspetta l’offerta della Juve, squadra di cui è tifoso sin da bambino, essendo piemontese di nascita. Nella lista degli obiettivi bianconeri, però, Gilardino è solamente al terzo posto, alle spalle di Dzeko e Pazzini. Solo in caso di fallimento delle prime due piste, Marotta potrebbe fiondarsi sulla punta viola, per il quale però sarebbero stati stanziati non più di 16 milioni di euro, cifra ritenuta bassa dalla dirigenza viola. Corvino sembra ormai, infatti, aver fissato il prezzo di Gilardino: 20 milioni, non un euro di meno.
De Laurentiis e Bigon ci pensano, magari cercando di inserire qualche contropartita gradita ai gigliati come Daniele Mannini e, in ultima analisi, Fabiano Santacroce. L’ingaggio di Gilardino (1,7 milioni + bonus legati al numero dei gol messi a segno) rientrerebbe nei parametri azzurri, anche se l’ostacolo potrebbe essere rappresentato, come di consueto, da quei maledetti diritti d’immagine.

ilnapolista © riproduzione riservata