Napoli-Argentina, nell’86 e Diego criticò Bianchi

Accadde e si giocò il 29 marzo 1986. Finì 2-1 per l’albiceleste con gol di Pasculli, Garré e Pecci. Napoli-Argentina si giocò al san Paolo alla vigilia dei mondiali messicani davanti a quarantamila spettatori. Ecco i protagonisti. Napoli: Garella, Bruscolotti, Marino (46′ Ferrara), Bagni, Ferrario, Renica (82′ Favo, si, proprio 82′ perché allora non esisteva il pt ed st), Bertoni (56′ Penzo), Pecci (46′ Caffarelli), Giordano, Barbas, Celestini. Argentina: Islas, Giusti, Garre’, Burruchaga, Ruggeri, Passarella, Pasculli, Batista, (46′ Martino), Borghi (55′ Tapia), Maradona, Almiron (66′ Bochini).  Arbitro: D’Elia Di Salerno. Furono anche ammoniti Ferrario e Burruchaga. Maradona non brillò ben contenuto prima da Bruscolotti e poi da Celestini che si alternarono sulla sua marcatura. Le curve? Cori per il Napoli, qualche sorriso e indifferenza per l’Argentina con buona pace di Diego. E alla fine anche una polemica tra Maradona e Bianchi. “Doveva far giocare Bertoni tutta la partita così si sarebbe potuto mettere in evidenza con Bilardo”. Ma Bertoni aveva la caviglia gonfia e la sostituzione era concordata. “Mah, mi sembra strano” disse el pibe.

ilnapolista © riproduzione riservata