ilNapolista

«Senza gli oltre 100 milioni del Napoli per Osimhen e Gabriel, il Lille non è in regola col fair play finanziario»

Il club è stato sospeso dall’organismo di controllo francese (la Dncg). Dalla Francia: «Gli acquisti sono stati ritardati per la pandemia»

«Senza gli oltre 100 milioni del Napoli per Osimhen e Gabriel, il Lille non è in regola col fair play finanziario»

Il quotidiano francese La Voix du Nord intervista il presidente del Lille Gerard Lopez (qui le sue dichiarazioni su Osimhen al Napoli) e fa anche il punto sulla situazione finanziaria del club di cui aveva parlato anche Rmc.

Il giornale spiega che prima di procedere a nuovi acquisti, il club deve superare l’esame de La Direction Nationale du Contrôle de Gestion (Dncg) che – spiega Wikipedia – è l’organizzazione responsabile per il monitoraggio e la supervisione dei conti delle società calcistiche francesi.

E soprattutto, tre giorni fa, ha sospeso il club. Ragione per cui Lopez vuole arrivarci solo dopo aver messo a bilancio la cessione di Osimhen e Gabriel. La Dncg – che ha dato l’ok al Psg, al Digione, al Marsiglia, al Metz, al Lorient – ha sospeso il Lille, non ha concesso il via libera all’esercizio finanziario del club.

Il quotidiano scrive che Lopez è sereno dopo i risultati finanziari dello scorso anno e che

la situazione dovrebbe stabilizzarsi nei prossimi giorni con le vendite combinate di Victor Osimhen e Gabriel per più di cento milioni di euro. A meno che non cambi qualcosa, un club (il Napoli) regolerà le due transazioni per i calciatori del Lille.

La sospensione – prosegue La voix du Nord – è legata al ritardo nella chiusura di questi file. Sarebbe dovuto avvenire  a giugno, ma la pandemia ha cambiato i programmi. Entro la metà di luglio, il Lille dovrà inviare i documenti richiesti. Salvo colpi di scena, non ci sarà bisogno di una seconda presentazione al Dncg per ottenere il via libera.

ilnapolista © riproduzione riservata