ilNapolista

Il coronavirus preoccupa la Premier: «si potrebbe giocare a porte chiuse»

La Premier chiede ai club di preparare un contingency plan: il contagio metterebbe a repentaglio il completamento della stagione

Il coronavirus preoccupa la Premier: «si potrebbe giocare a porte chiuse»

L’ipotesi porte chiuse arriva in Inghilterra, come se ci fosse un fuso orario dell’emergenza. La Serie A che va avanti senza pubblico potrebbe essere copiata a breve dalla Premier League.

Lo ha detto Sasha Ryazantsev, il direttore amministrativo dell’Everton parlando al FT Business of Football Summit di Londra: “Sarebbe una decisione forzata. Ma l’intera situazione va ben oltre il mondo dello sport. Ovviamente nessuno vuole giocare a porte chiuse e non credo sia inevitabile per ora. Ma riteniamo sia molto probabile che accada nelle prossime settimane”.

La Premier ha scritto ai club chiedendo di preparare un “contingency plan” per l’epidemia. E nella lettera la Lega suggerisce che il contagio anche solo in una squadra metterebbe seriamente a repentaglio il completamento della stagione.

ilnapolista © riproduzione riservata