ilNapolista

Commisso: «Sono disgustato, la Juve vinca senza l’aiuto degli arbitri»

Il presidente della Fiorentina arrabbiatissimo con l’arbitro Pasqua: «Gli arbitri non possono decidere le partite, il secondo sicuramente non c’era»

Commisso: «Sono disgustato, la Juve vinca senza l’aiuto degli arbitri»

Rocco Commisso sta imparando a conoscere il calcio Italiano. Avrebbe dovuto capire tutto già domenica scorsa, dopo le parole di Sarri sui pochi rigori – a suo dire – concessi alla Juventus. Oggi il tecnico e il mondo bianconero sono stati prontamente accontentati con due rigori serviti su un vassoio d’argento.

Ecco le parole di Commisso, presidente della Fiorentina, a Dazn:

«Sono da sei mesi in Italia e non ho mai criticato gli arbitri, però gli arbitri non possono decidere le partite. Sono disgustato. Non ci hanno dato un rigore con, non ci hanno dato rigore con l’Inter, oggi ce ne hanno dati due contro: forse il primo ci stava anche ma il secondo sicuramente no».

Commisso critica pesantemente il secondo rigore assegnato da Pasqua per fallo di Ceccherini su Bentancur.

«Le partite devono essere vinte dai calciatori – prosegue Commisso -. La Juventus non ha bisogno di aiuti dagli arbitri. Sono disgustato da quel che ho visto oggi, ma anche da quel che ho visto la settimana scorsa col Genoa o con l’Inter. Se vogliamo trasmettere il calcio italiano in tutto il mondo, non più succedere quel che è accaduto oggi. Sono arrabbiatissimo, se la Juve è più brava di noi deve dimostrarlo sul campo, non deve essere aiutata dall’arbitro».

ilnapolista © riproduzione riservata