Marelli sul caso Gavillucci: «L’AIA costretta a rendere pubblici gli atti»

Marelli sul caso Gavillucci: «L’AIA costretta a rendere pubblici gli atti»
L’ex arbitro Marelli ha pubblicato sui suoi account social la sentenza che costringe l’AIA a rendere pubblici i documenti del caso Gavillucci.

“Altra “suonata” per l’AIA.
Il Tribunale Federale accoglie il ricorso di Gavillucci di poter ottenere accesso agli atti relativi alla stagione 2017/2018, obbligando l’associazione alla trasmissione dei dati richiesti entro dieci giorni da oggi.

Tradotto: tutti gli arbitri, assistenti, osservatori in forza alle varie commissioni, da oggi, potranno chiedere di entrare in possesso dei documenti relativi alla personale posizione e poter conoscere direttamente le valutazioni, le graduatorie, i rapporti.

Si preannuncia un lavoro gigantesco per la segreteria AIA…”

Il suo post su Twitter

 

ilnapolista © riproduzione riservata