Douglas Costa inquadra bare con i nomi dei calciatori del Napoli. Il club azzurro: «Siamo indignati»

Le Instagram Stories della festa scudetto e le bare con i nomi dei calciatori del Napoli: il club azzurro stigmatizza i tesserati bianconeri, ma a Torino hanno sofferto la rivalità.

Douglas Costa inquadra bare con i nomi dei calciatori del Napoli. Il club azzurro: «Siamo indignati»

Su Twitter

Torino chiama, Napoli risponde. Nel segno del veleno reciproco. Più che altro, però, il Napoli risponde alle Instagram Stories dei calciatori della Juventus, che tra la folla della festa bianconera per lo scudetto hanno scelto di inquadrare alcune immagini provocatorie della tifoseria lungo le strade attraversate dal bus scoperto. Douglas Costa, per esempio, ha postato sul suo profilo alcune bare con i nomi dei calciatori del Napoli. Proprio questa immagine fa capolino nel profilo Twitter del Napoli, che ha stigmatizzato queste “inquadrature” con il post che vediamo sotto:

Anche altre Instagram Stories dei calciatori bianconeri hanno inquadrato riferimenti non proprio edificanti nei confronti del Napoli e della città di Napoli. Maglie azzurre con scritte “Napoli merda”, tanto per definire di cosa stiamo parlando. Certo, non si tratta di manifestazioni che tendono a stemperare toni e contenuti, ma quando c’è stato da festeggiare a Napoli sono comparsi più o meno gli stessi simboli.

Soffrire il Napoli

Ovviamente, il Napoli ha sottolineato la particolare attenzione “registica” dei calciatori della Juventus sui social, le inquadrature strette su questi tifosi più “caldi”. Come dire: è difficile controllare i tifosi nelle proprie espressioni – goliardiche o meno -, magari si potrebbe riservare meno attenzione mediatica (le Instagram Stories di un calciatore hanno un seguito impressionante) da parte di tesserati bianconeri. Un modo per evitare che dei toni già (molto) aspri possano avvelenarsi ancora di più.

Da questo punto di vista, c’è da sottolineare come la presenza di un rivale credibile abbia “stimolato” molti uomini bianconeri a esternazioni non proprio simpatiche nei confronti del Napoli. Le parole di Allegri in conferenza ala vigilia di Juventus-Verona, quelle di Chiellini nel postpartita di Roma, diti medi e (ancora) Instagram Stories sui fuochi d’artificio. Insomma, a Torino hanno sofferto la forza del Napoli. Ieri l’hanno dimostrato, una volta di più.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. leonardo di giammartino 21 maggio 2018, 18:47

    Queste cose a Napoli le facevano negli anni ’90, la cosa bella è che funziona sempre così: ti criticano, ti danno del grezzo terrone, si credono superiori e alla fine (dopo tanto tempo) ti copiano. Si stanno meridionalizzando e non lo sanno neanche.

  2. fino alla fine… FARSA!

  3. Questo sta ad indicare la pochezza di civismo per i calciatori in continuo degrado professionale. Lo avessero fatto i tifosi, ecco le risposte dei napoletani ma fatte da questi ignobili personaggi, sta ad indicare quanto squallore è in essa squadra bianconera. Lo “Stile” Juve? ma andate a cag….Insigne si sarà fatta una gran risata, valutando il livello di questi quequeri calciatori, come bambolotti viziati. Non sanno nemmeno festeggiare, festeggiano da Zibacchielli che ..stile!!!

  4. Mettiamocelo in testa, anzi, se lo mettano in testa loro: lo stile juve, quello per cui sono noti in Italia e all’estero, è questo.

  5. Scirocco Notturno 20 maggio 2018, 12:31

    E Allegri vuole rispetto per questa squadra…
    ‘A sciorda sotto ‘a neve, nun se vede.

  6. Giulio Valerio Maggioriano 20 maggio 2018, 12:23

    Una “polemica” basata sul nulla…

  7. Raffaele Sannino 20 maggio 2018, 10:57

    Che non sapessero perdere,era noto.Purtroppo per loro, non sanno nemmeno vincere.Poveracci.

Comments are closed.