Diritti tv: bando “modificato” per Mediaset, c’è il Piano B del canale della Lega

Per incassare la cifra immaginata (circa un miliardo), la Lega e Infront hanno due chance: pacchetto ad hoc per Mediaset o il calcio autoprodotto in tv.

Diritti tv: bando “modificato” per Mediaset, c’è il Piano B del canale della Lega

L’articolo di Calcio&Finanza

Obiettivo un miliardo, o comunque poco meno. Secondo quanto riportato da Calcio&Finanza, l’intenzione della Lega Serie A sarebbe quella di puntare a una cifra di questo tipo per l’asta dei diritti tv. Il nuovo bando per il triennio 2018/2021 sarà presentato il 27 novembre, dopo che a giugno la prima asta non aveva dato esito positivo.

Il “problema” resta sempre legato al destino di Mediaset Premium. Proprio per questo C&F scrive di un possibile piano B: «Un canale a pagamento della Lega, sul modello Nba da sempre consigliato da Aurelio De Laurentiis». Per cercaredi evitare fino alla fine questa eventualità, Infront sta pensando a una nuova conformazione dei pacchetti in vista della presentazione del bando. Per il digitale terrestre, sarebbero inserite 3/4 squadre di centro classifica accanto alle big (Juventus, Inter, Milan, Napoli), in modo da ripercorrere l’offerta televisiva disponibile oggi sui canali Mediaset in abbonamento.

Il canale di Lega

Come detto, però, prosegue il lavoro per autoprodurre il campionato. Una “scappatoia” (permessa anche dalla Legge Melandri) che permetterevbbe alla Lega di incassare la cifra desiderata, anche coinvolgendo alcuni istituti bancari come partner dell’iniziativa. Calcio&Finanza snocciola anche qualche nome: Intesa Sanpaolo, Merrill Lynch e Jp Morgan. I contenuti sarebbero gesttiti da Discovery, il canale sarebbe visibile sia su Sky che su Mediaset. Insomma, l’ipotesi prende corpo. In attesa del 27 novembre, il fatto che ci sia un “piano d’emergenza” è già una (piccola) buona notizia.

ilnapolista © riproduzione riservata