Fiorentina in vendita, ma il nuovo stadio potrebbe ancora essere fatto (via Confindustria)

Il presidente della Confindustria di Firenze, rilancia l’idea di costruire un impianto «più piccolo»; le reazioni politiche e della tifoseria fiorentina.

Fiorentina in vendita, ma il nuovo stadio potrebbe ancora essere fatto (via Confindustria)

I programmi che non cambiano

Il comunicato di messa in vendita della Fiorentina non ha sorpreso molto tutto l’ambiente viola, anche perché la situazione si era fatta davvero pesante. Il risultato di questa decisione da parte della famiglia Della Valle pare però abbastanza interlocutorio, almeno per il momento. Il Corriere della Sera, infatti, raccoglie una dichiarazione di Luigi Salvatori, presidente della Confindustria del capoluogo toscano, che rilancia – seppur ridimensionando le idee – il piano per il nuovo stadio: «Lo faremo lo stesso, più piccolo. La comunicazione non è stata il punto forte di questa proprietà che pure ha fatto cose buone. Siamo pronti a dare una mano, soprattutto se fossimo coinvolti».

Il futuro è nebuloso, si naviga praticamente a vista. Anche se Calcio&Finanza scrive di una risposta eterogenea della città e della tifoseria, o almeno di una parte, che anzi ancora auspica che i Della Valle possano restare. Intanto, i proprietari della Fiorentina pare vogliano confermare l’impegno per la nuova stagione, mentre il sindaco Dario Nardella vorrebbe «parlare con i fratelli per cercare un dialogo e trovare una soluzione pacifica alla crisi». «Anche per capire – continua C&F – cosa fare del futuro stadio nell’area Mercafir in cui la Fiorentina è impegnata a fianco dell’amministrazione comunale: un progetto che, se andasse in porto, permetterebbe alla parte nord della città un salto assoluto di qualità».

Nel frattempo, sempre Calcio&Finanza ha esaminato i bilanci viola delle ultime stagioni. Scoprendo che, nella loro esperienza da dirigenti, i Della Valle hanno investito nella squadra un totale di 221,3 milioni di euro. Negli ultimi cinque, la media è stata di 14 milioni circa. In attesa di capire come finirà la vicenda, queste cifre e il progetto (vero) dello stadio dimostrano un minimo di attaccamento, da parte dei Della Valle, al loro piccolo grande giocattolo calcistico.

ilnapolista © riproduzione riservata