Maran: «Siamo venuti a giocare, bravi i miei ragazzi. Il Napoli ha più chance in campionato»

Il tecnico del Chievo ai microfoni di Premium nel postpartita della sfida del San Paolo.

Maran: «Siamo venuti a giocare, bravi i miei ragazzi. Il Napoli ha più chance in campionato»

Rolando Maran ai microfoni di Mediaset Premium nel postpartita di Napoli-Chievo. Il presunto calcio di rigore su Floro Flores: «Quando subisce il tocco di Koulibaly è ancora in vantaggio, non mi va di stare a commentare. In ogni caso, le cose non cambiano». Sul caso Sarri: «Non ci sono battaglie da fare, io parlo di calcio e non commento gli arbitri. Se ci lamentiamo è perché ci lamentiamo, se non lo facciamo non lo facciamo. Quindi, preferisco non parlarne».

La partita: «Dobbiamo cercare di crescere come mentalità, eppure devo fare i complimenti ai miei ragazzi. Siamo venuti a Napoli, e ci sta di poter soffrire. Noi abbiamo cercato di giocarla, in modo da togliergli l’iniziativa. Alcuni episodi non ci hanno sorriso, la cosa importante è che ci siano partecipazione e impegno quando si fanno le cose». Appunti tattici: «Il Napoli spinge molto sull’esterno, e in questo modo mette in difficoltà tutte le squadre. Nella prima parte abbiamo sbagliato degli appoggi semplici, a volte quando avvengono cose così finisci per perdere la fiducia e darla al tuo avversario. Poi, nel secondo tempo, abbiamo sbagliato di meno e quindi abbiamo fatto meglio». Sul Napoli: «Un anno dopo, anche senza Higuain, ha tante carte in più da giocarsi in questo campionato».

ilnapolista © riproduzione riservata