ilNapolista

De Laurentiis vuole incassare il sì di Osimhen prima di andare all’assalto del Lille

Sul Mattino. Tra domanda e offerta ballano 20 milioni e il presidente è scottato da quanto successo con Pepè. Osimhen ha detto a Giuntoli e Gattuso di preferire la Premier ma ha capito che il Napoli è un top club

De Laurentiis vuole incassare il sì di Osimhen prima di andare all’assalto del Lille

Ieri l’attaccante del Lille, Victor Osimhen, ha incontrato il presidente De Laurentiis a Capri. Il Mattino scrive che il patron azzurro non vuole che Osimhen riparta senza prima aver incassato il suo sì al progetto.

“Ci sono gli ottimi rapporti tra De Laurentiis e il patron lussemburghese del club transalpino, Gerard Lopez, che lasciano sperare in un accordo ma tra domanda e offerta ballano almeno 20 milioni. Poiché però De Laurentiis è scottato dalla vicenda di Pepé, stavolta la strategia azzurra è diversa: con il sì del calciatore, si può andare all’assalto“.

La decisione del presidente di incontrarlo deriva, secondo quanto scrive il quotidiano, da qualche perplessità espressa dal giocatore a Giuntoli e Gattuso.

In realtà, Osimhen non ha nascosto a Gattuso e a Giuntoli qualche perplessità, quasi inattesa. Il nigeriano sogna la Premier più che la serie A ma ha capito che il Napoli è un top club. Che punta a scudetto e all’Europa League il prossimo anno. Da qui la decisione del presidente di un faccia a faccia per provare a chiudere velocemente. Insomma, il Napoli non vuole che Osimhen lasci la città senza avere la certezza del suo sì. D’altronde, qui si parla di una operazione di almeno 50 milioni di euro (più bonus): insomma, sarebbe il calciatore più costoso della storia del club. Ounas non entra nell’operazione. Se non ci saranno intoppi, se De Laurentiis dopo l’incontro si sarà convinto che anche sotto il profilo umano è l’investimento giusto, partirà la trattativa con il Lille. Non semplice. Con il solito Arsenal in agguato”.

 

ilnapolista © riproduzione riservata