ilNapolista

Il ct inglese Southgate non seguirà le partite di Premier negli stadi: «È pericoloso»

Secondo quanto riporta il Daily Star Southgate ritiene inutile e inopportuna la sua presenza date le norme per il coronavirus e seguirà le partite in televisione

Il ct inglese Southgate non seguirà le partite di Premier negli stadi: «È pericoloso»

La Premier League è pronta a ripartire. Le squadre torneranno infatti in campo il 17 giugno dopo lo stop a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus. Non tutti però sono convinti della scelta fatta e pronti a tornare in campo. Secondo quanto riporta il Daily Star infatti, il commissario tecnico della nazionale inglese Gareth Southgate ha fatto sapere che non ha intenzione di andare allo stadio. Non esistono regole che gli vieterebbero l’accesso per seguire i suoi calciatori impegnati con i vari club, ma l’allenatore non ritiene essenziale la sua presenza e quindi rimarrà a casa per seguire i suoi giocatori in televisione.

Southgate, secondo il tabloid inglese,  ritiene inappropriato andare negli stadi o semplicemente farne la richiesta dal momento che le misure contro il coronavirus impediscono ai fan di sedersi sugli spalti e autorizzano solo un gruppo molto piccolo

ilnapolista © riproduzione riservata