Atalanta-Inter 4-1, Napoli solo al secondo posto

Primo tempo dominato dall’Atalanta, l’Inter pareggia in apertura di ripresa e poi crolla negli ultimi venti minuti. A segno Hateboer, Icardi, Mancini, Djimsiti e Papu Gomez.

Atalanta-Inter 4-1, Napoli solo al secondo posto

Terzo stop per Spalletti

Successo netto e meritato per l’Atalanta di Gasperini, che abbatte in casa l’Inter per 4-1. Un risultato clamoroso, la squadra di Spalletti era la miglior difesa del campionato, e ora perde il secondo posto a favore del Napoli.

Fin dai primi minuti, si capisce che non sarà un lunch match facile per l’Inter. I bergamaschi padroni di casa sfiorano due volte il gol nei primi sei minuti, poi vanno in vantaggio con Hateboer su assist dell’altro esterno Gosens. La rete viene legittimata da Zapata e compagni con un’assoluta padronanza del gioco e del campo, Ilicic sbaglia incredibilmente a porta vuota, poi ci pensa Handanovic a salvare l’Inter. Il primo tempo finisce solo 1-0, una buona notizia per la formazione di Spalletti.

La ripresa si apre con il pareggio: venti secondi, palla che arriva nell’area dell’Atalanta e poi finisce sul braccio di Mancini. Il tocco del difensore orobico è involontario, ma l’arto è staccato dal corpo e l’arbitro fischia la massima punizione. Icardi allarga il piattone e batte Berisha.

Sembra la riscossa della banda-Spalletti, invece l’Atalanta riparte e vince in scioltezza la partita. Proprio Mancini si riscatta del penalty procurato e incorna di testa una punizione battuta da Ilicic. L’Inter smette di giocare, l’Atalanta è di nuovo padrona del campo, nel finale arrivano i due gol che suggellano l’impresa dei ragazzi di Gasperini. La prima marcatura è di Djimsiti, che fa copia e incolla del gol di Mancini e chiude il match al 90esimo. Il tabellino si rimpingua con una splendida botta da fuori di Gomez, che batte Handanovic immobile sulla linea di porta. In mezzo ai due gol dei padroni di casa, l’espulsione di Brozovic per somma di ammonizioni, secondo fallo su Ilicic e doccia anticipata di pochi secondi.

Finisce così, l’Inter si ferma dopo sette successi consecutivi. È il terzo stop in campionato per Spalletti, dopo quelli contro Sassuolo e Parma. Il Napoli resta solo a -3 dalla Juventus, in attesa del match dei bianconeri in casa del Milan.

ilnapolista © riproduzione riservata