Gravina: «Come far capire alla Juventus che ha 34 scudetti e non 36?»

Gabriele Gravina, prossimo presidente della Figc, parla a Libero: «I playoff sono solo un’idea, entro il 31 dicembre decideremo la riforma dei campionati».

Gravina: «Come far capire alla Juventus che ha 34 scudetti e non 36?»

L’intervista a Libero

Gabriele Gravina prosegue nel suo giro di interviste in vista dell’elezione a presidente federale. Oggi è il turno di Libero, ma c’è anche un sorprendente cambio di versione sugli scudetti della Juventus. Finora Gravina si è espresso in maniera morbida sulla questione, le parole scelte oggi sono severe: «Ho fatto una distinzione, tra quello che pensa un singolo e l’albo Figc che stabilisce formalmente, legalmente e istituzionalmente il numero
degli scudetti. Che cos’altro si può fare per far capire alla Juve che non ne ha 36 ma 34? Non lo so. Anche io potrei dire diaver vinto uno scudetto, ma non ci crederebbe nessuno. Però in un momento simile non posso preoccuparmi se qualcuno ritiene di averne 36: è un problema suo perché sbaglia. Se sono stati tolti, bisogna accettare e rispettarlo»

La Serie A sognava Moratti in Figc: «Un mese fa circolavano nomi a non finire. Lunedì ci presenteremo compatti davanti al presidente Fifa Infantino, al sottosegretario allo Sport Giorgetti, e al presidente del Coni Malagò. Il nostro percorso è stato apprezzato».

La crescita della Serie C: «C’è vita. Magari si investe poco nelle infrastrutture, ma è all’avanguardia: trasmette tutte le partite sulla propria piattaforma, prevede passaporto sanitario elettronico e corsi di formazione post carriera e progetti di lavoro tra club e scuole».

L’idea dei playoff

Gravina e la sua idea di inserire i playoff: «È solo di un’idea che non fa parte del programma. Visti i risultati in B e C, mi sembra un’ottima opportunità per migliorare la competizione».

La riforma del campionato: «Entro il 31 dicembre decideremo la riforma e il nuovo codice dei controlli per l’iscrizione. Dobbiamo cancellare le zone grigie nelle norme che aprono la porta ai contenziosi. Poi serve certezza sui tempi: cinque gradi di giudizio sono un’esagerazione».

Marotta a capo del Club Italia: «Beppe Marotta, potrebbe guidare il Club Italia? «Marotta è un profilo con delle condizioni che non possiamo
soddisfare. La Nazionale vanta 8-10 milioni di follower che devono diventare una community dinamica, attiva non solo durante la sosta di campionato. I social devono amplificare la relazione con questo mondo tramite iniziative di marketing per aprire le porte del Club ai tifosi».

ilnapolista © riproduzione riservata