La strambata di Sconcerti: “Insigne centravanti è la migliore idea del campionato”

Dopo il ko con la Sampdoria, aveva definito l’allenatore “inutilmente rivoluzionario, sta perdendo tempo nel cercare un altro Napoli”

La strambata di Sconcerti: “Insigne centravanti è la migliore idea del campionato”

Venti giorni fa aveva definito Ancelotti “inutilmente rivoluzionario”

Anche Mario Sconcerti ha orai strambato rispetto alle sue previsioni estive. E oggi sul Corriere della sera scrive:

“L’invenzione di Insigne centravanti è forse la migliore idea del campionato. Non stupisce l’abbia avuta un vecchio calligrafo come Ancelotti, uno che conosce l’importanza dei ruoli e della qualità di chi li esegue”.

Ricordiamo che dopo Sampdoria-Napoli, Sconcerti aveva scritto che Ancelotti si stava muovendo “come un governo inutilmente rivoluzionario, per trovare un’impronta cambia tutto. Il primo a disfare il Napoli è stato lui, ora sta perdendo tempo nel cercarne un altro”. Venti giorni dopo, ha stravolto i suoi pensieri.

Come Dybala

“Insigne centravanti tocca il doppio dei palloni, sapendoli giocare, può fare molti più danni che toccandone pochi. Insigne è l’uomo che deve pareggiare la differenza di Dybala nella Juve. Lo scorso anno Dybala segnò 10 reti più di Insigne che valsero ampiamente i quattro punti di scarto. A modo loro contano meno sia Ronaldo da una parte che Mertens e Milik dall’altra. Perché segnano tutti molto, quindi si annullano. La diversità rimane nei gol degli altri, in quelli di Insigne e Dybala. Lo scorso anno furono decisivi quelli di Dybala, adesso è in netto vantaggio Insigne”.

Aggiunge Sconcerti che “il Napoli è con la Juve l’unica squadra completa”. Quanto sono lontane le grigliate di agosto.

ilnapolista © riproduzione riservata