Sconcerti: «Napoli interessante, Milik centravanti d’eccellenza»

L’analisi sul Corriere della Sera: «Napoli duro e semplice, Ancelotti ha scelto come sempre la via mediana tra vecchio e nuovo».

Sconcerti: «Napoli interessante, Milik centravanti d’eccellenza»

Il commento sul Corriere della Sera

Prima partita di campionato, primo commento di Mario Sconcerti. Uno di quelli del «Napoli indefinibile tra secondo e sesto posto» inizia a fare conoscenza con la squadra di Ancelotti. E inizia anche il processo di ritorno al futuro e alla realtà, cioè a riconoscere che questa squadra poi tanto male non è. Sul Corriere della Sera, breve analisi delle due partite di ieri. Le parole spese per Lazio-Napoli: «La squadra di Ancelotti è interessante. Dura, semplice, resa pericolosa da un Milik che sembra essere centravanti d’eccellenza. Nel dubbio tra vecchio e nuovo, Ancelotti ha scelto come sempre una via mediana. Lascia giocare il Napoli come vuole, ma su binari diversi. Il fraseggio è simile al vecchio, la sostanza è diversa».

Ampio spazio anche alla Juventus e a Cristiano Ronaldo, non potrebbe essere altrimenti: «Non c’è stata partita, il Chievo ha segnato due gol con un’azione. Ronaldo ha bisogno di un partner che lo copra e lo difenda, ma ha giocato bene. Quasi molto bene. Ronaldo non è solo un calciatore: si muovono soldi e popoli per lui, e lui sa di doverli restituire. Della gara di ieri resta l’immagine di un giocatore che fa tutto, che non ama essere semplice centravanti d’area».

ilnapolista © riproduzione riservata