Guardian: «Politano è stato un oscuro caso di mercato. Ora ha deciso la corsa Juve-Napoli?»

«A gennaio, Marotta ha forse cercato di influenzare la politica di mercato del Sassuolo su Politano. Oggi, quello stesso calciatore ha permesso alla Juventus di allungare in classifica»

Guardian: «Politano è stato un oscuro caso di mercato. Ora ha deciso la corsa Juve-Napoli?»

Il commento di Paolo Bandini

Il Guardian racconta il gioco del destino del campionato di Serie A. Matteo Politano, in predicato di passare al Napoli nelle ultime ore della sessione di gennaio, potrebbe aver deciso la corsa scudetto tra Napoli e Juventus. Questo il succo del pezzo firmato da Paolo Bandini, che dall’estero ricostruisce una storia di calciomercato che noi ricordiamo bene. Ma che però viene definita «oscura» dallo stesso editorialista del quotidiano inglese.

In realtà, Bandini parla anche del rapporto Sassuolo-Juventus. Non insinua, riporta: «Politano non era la prima scelta del Napoli nel mercato di gennaio. Dopo il no di Verdi, il club partenopeo si è rivolto al Sassuolo per acquistare l’esterno cresciuto nella Roma. Solo che il club neroverde, forse, non era la squadra migliore con cui fare affari. Negli ultimi anni ha scambiato diversi giocatori con la Juventus, sviluppando una certa vicinanza. Alcuni commentatori hanno preso a descrivere i club come “alleati” del mercato dei trasferimenti. In questo racconto, sono stati “aiutati” dal direttore generale della Juventus Beppe Marotta, che è intervenuto in prima persona nelle speculazioni su Politano. Forse voleva influenzare la politica trasferimenti del club emiliano».

Bandini riporta le due versioni in merito al trasferimento, da una parte Carnevali che ha spiegato di «non aver mai voluto vendere Politano a gennaio». Dall’altra De Laurentiis, che ha raccontato una trattativa sfumata solo agli ultimi istanti. Ricordiamo benissimo la storia.

Un Napoli sfortunato

Insomma, un po’ di dietrologia nel racconto di Bandini. Che poi, scherza col destino: «Proprio l’oggetto del desiderio del Napoli ha avuto la calma e la precisione mancata alla squadra di Sarri nell’area del Sassuolo. Il Napoli è stato anche sfortunato, ha perso Milik per gran parte delle ultime due stagioni. Il suo impatto dalla panchina, proprio sabato, è stato notevole».

La chiusura dell’articolo è sibillina: «Dopo la vittoria della Juventus sul Milan, le speranze di scudetto del Napoli sono appese ad un filo. Le ragioni del mancato arrivo di Politano sono ancora oggi oscure. Mentre è chiara come il sole la necessità di dover fare una vera e propria impresa per sorpassare un avversario spietato come quello bianconero».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. amempiacujazz 3 aprile 2018, 0:54

    La corsa scudetto l’avranno decisa al massimo Cuadrado e kedhira e non Politano. Se la Juventus non avesse vinto, questo articolo non avrebbe motivo di esistere. A mio avviso il discorso è solo uno…si elogia la combattività della Spal e si condanna quel del Sassuolo. Discorso ipocrita fatto da individui scarsamente sportivi. Solo quando imparerete a perdere e , soprattutto, a riconoscere i meriti degli avversari allora sarete pronti per vincere.

    • con la differenza che la spal COMBATTE contro tutti (andare a vedere le due partite con il napoli) ed il sassuolo no (ancorchè succursale della juve come ci ha ricordato tuttosport parlando di rogeiro)… conunque la si giri è un campionato irregolare e la soluzione è una ed una soltanto… LA JUVENTUS FUORI DALLA SERIE A!

      • Su questo siamo d’accordo anche noi juventini. Vogliamo la Lega Europea, insieme ad Inter e Milan. Una bella lega a 16 squadre, senza il Napoli e altre squadre antisportive. Immagina gli introiti dalla TV!

      • amempiacujazz 4 aprile 2018, 1:18

        Si diceva lo stesso della Samp e per la cronaca a genoa abbiamo perso. Come successe con l’udinese (altra succursale) alla prima di campionato di qualche anno fa, o vogliamo parlare del pareggio col Frosinone? Fossi in te mi chiederei come avete fatto a perdere al san paolo con una squadra mediocre come la Juventus

    • Secondo me inizieremo a vincere quando arriverà uno sceicco pronto a spendere miliardi o magari quando ci regaleranno un terreno come la continassa a prezzi da tangentopoli anni 90 o magari quando non regaleranno soldi a fondo perduto alla famiglia agnelli per risanare la Fiat che poi viene dislocata all’estero. Soldi che però escono dalla exor quando si deve pagare lo stipendio a un calciatore, ma non escono per l’operaio. Poi concordo sull’antisportività dell’articolo, ma se vai su siti di “commento” di altre squadre la situazione è simile. O sbaglio?

      • amempiacujazz 4 aprile 2018, 1:11

        O magari quando il vostro presidente invece di alzare l’ennesimo soppalco nella villa a Miami inizierà a rafforzare la squadra nella campagna acquisti di gennaio. Sai, magari con un Politano in squadra avresti 2 punti in più in classifica. Sempre ad accampare scuse. Il Real stasera ha vinto perché è più forte. Vedi? Non è poi così difficile.

        • Non cambiare discorso. Quello che ti ho scritto su come la giuve venga spinta in modo vergognoso è un’altra cosa. Milan e Inter (per cui minimamente non simpatizzo) quando hanno finito i soldi sono crollate. Gli agnelli da dove li prendono? La exor, ripeto, invece di approvare l’acquisto di un calciatore a 90 milioni e un monte ingaggi annuo di 160 milioni di euro lordi, ripiani e affronti i problemi dell’azienda di famiglia che dà da mangiare a migliaia di famiglie. Poi col restante faccia cosa vuole. Ma con quello che resta, non il contrario…

          • amempiacujazz 5 aprile 2018, 10:52

            Perdonami ma non capisco…stiamo parlando di calcio o dei mali di questo paese? é mai possibile che la mettiate sempre sulla lotta di classe?

          • Non c’entra nessuna lotta di classe. Semplicemente quando Berlusconi e Moratti hanno finito i soldi le milanesi dubbio calate. Quando a Napoli sono finiti è andato in lega Pro. Idem Fiorentina, Perugia e toro. Come mai quando gli agnelli hanno finito i capitali – e ciò si capiva dalla fine che ha fatto la Fiat – la Juve continuava a spendere come se nulla fosse? Cioè i soldi non c’erano per la Fiat (infatti veniva richiesta cassa integrazione straordinaria , finanziamenti a fondo perduto…) ma per la squadra di calcio si? Ti sembra normale?

          • amempiacujazz 6 aprile 2018, 11:10

            Ti ricordo della Samp di mantovani, della roma dei sensi e dei cragnotti? Anche loro hanno vinto (e non son passati trent’anni!). Quindi non raccontarla a piacere tuo. Per me siete una società poco più che mediocre.

          • Infatti Roma e Lazio che fine avrebbero dovuto fare? Hai presente lo spalma debito all’italiana di Lotito? Per la cronaca hai citato proprio le altre 2 squadre che non hanno aiutato in maniera vergognosa (un po’ come voi). P.s. la Samp di Mantovani è arrivata proprio dopo il Napoli di Maradona. Almeno studiati bene le risposte… P.s.s. per quanto non vincerà nulla sei veramente sicuro che il Napoli in Italia sia un società mediocre? Zero debiti, stipendi pagati sempre in tempo e in Europa costantemente da quando è tornata in A (con un budget decisamente non alto). E attendo una risposta sugli aiuti alla vecchia signora…

          • amempiacujazz 7 aprile 2018, 14:22

            Riconosco tutti gli aiuti dal mani di Bernardeschi al fallo non fischiato a mandzukic contro il toro in coppa Italia. Ma ora dimmi il tocco di Mertens o la spinta di koulibaly come le giudichi?

          • … e cosa c’entra questa risposta? Vuoi buttarla in bagarre?

          • Scusa l’errore: il “non hanno aiutato in maniera vergognosa” sarebbe un “hanno aiutato in maniera vergognosa”. Il NON va tolto.

  2. Il Catenaccista 2 aprile 2018, 21:54

    caro Bandini sarebbe opportuno anche ricordare come si scansa lo scansuolo quando arrivano loro, e come si impegna quando arriviamo noi… ma, appunto, dillo alla polvere.

    • Lamentarsi che una squadra di fondo classifica come il Sassuolo si impegna troppo, e per questo e’ troppo difficile batterla, e’ proprio da grande squadra!

Comments are closed.