Doppietta di Dybala, la Juventus vince a Verona 3-1

L’argentino rianima la Juventus dopo il pareggio di Caceres. Bianconeri a un punto dal Napoli, il campionato è sempre più una lotta a due

Doppietta di Dybala, la Juventus vince a Verona 3-1

A un punto dal Napoli

La Juventus vince 3-1 a Verona e chiude il girone d’andata a 47 punti uno in meno del Napoli. Questo campionato sembra sempre più una lotta a due. Lo scorso anno, la Juventus chiuse la prima parte di campionato proprio a 48 punti. Come ha ricordato Sarri ieri sera, al termine di Crotone-Napoli, gli azzurri hanno totalizzato 48 punti nel girone di ritorno dello scorso anno e 48 in quello d’andata del 2017-2018.

Doppietta di destro

Protagonista della serata è Paulo Dybala di nuovo dal primo minuto (con Mandzukic e Higuain) dopo una serie di esclusioni che hanno fatto discutere. Nel momento più delicato dell’incontro, sull’1-1, l’argentino – che fin lì era stato un ospite della gara – ha preso per mano la Juventus e ha segnato un doppietta: entrambi i gol realizzati col destro il piede non suo. Gol numero 14 per il numero 10 della Juventus che chiude il girone d’andata al terzo posto nella classifica marcatori dietro Icardi (17) e Immobile (16 con una partita da recuperare).

La Juve gestisce, non gioca quasi mai

Per i bianconeri di Allegri non è stata una passeggiata. Sono andati subito in vantaggio con Matuidi che ha ripreso il pallone respinto dal palo dopo un tiro di Higuain. La Juventus ha un modo di stare in campo e di affrontare la partita decisamente diverso da quello del Napoli. È come se i bianconeri non provassero quasi mai a giocare. Provano a gestire e ad addormentare la partita. L’obiettivo è vincere sempre con il minimo sforzo. Stasera hanno commesso tanti errori.

Il gol di Caceres

Nella ripresa, il Verona improvvisamente pareggia con un tiro da fuori area dell’ex Caceres che approfitta di un passaggio sbagliato di Matuidi. La Juventus sbanda per qualche minuto. Sembra una squadra in confusione. Allegri si sbraccia. Poi, la fiammata. Lichtsteiner va due volte sulla destra, la seconda mette in mezzo la palla giusta per Dybala che di prima gira in rete di destro. Poco dopo, azione personale dell’argentino che va a segno ancora di destro. La cura Juventus, fatta di panchina e rimproveri, ha evidentemente scosso Dybala che è tornato a lasciare il segno.

ilnapolista © riproduzione riservata